Guerre Stellari II - L'attacco dei cloni

/ 20026.7610 voti
Guerre Stellari II - L'attacco dei cloni

L'ex Regina di Naboo Amidala, divenuta Senatrice della Repubblica, è vittima di un attentato a cui riesce a scampare miracolosamente. Il consiglio dei Jedi affida la sua protezione al Maestro Obi-Wan Kenobi e al suo apprendista Anakin Skywalker, che dopo dieci anni di addestramento è cresciuto sotto ogni aspetto e già scalpita per diventare a sua volta un Maestro Jedi. Dalle indagini sull'attentato alla senatrice, Obi-Wan scopre che la Galassia è sull'orlo della guerra: da una parte i droidi dei separatisti, capeggiati dall'ex Jedi Conte Dooku, dall'altra i cloni fatti preparare in segreto da fazioni deviate della Repubblica e di cui il nuovo Cancelliere Palpatine intende approfittare...
Questo film fa parte della Saga 'Star Wars'! Vuoi saperne di più?
hartman ha scritto questa trama

Titolo Originale: Star Wars: Episode II - Attack of the Clones
Attori principali: Hayden ChristensenHayden ChristensenEwan McGregorEwan McGregorNatalie PortmanNatalie PortmanChristopher LeeChristopher LeeSamuel L. JacksonSamuel L. JacksonFrank Oz, Ian McDiarmid, Pernilla August, Temuera Morrison, Jimmy Smits, Jack Thompson, Leeanna Walsman, Ahmed Best, Rose Byrne, Oliver Ford Davies, Ron Falk, Jay Laga'aia, Andy Secombe, Anthony Daniels, Silas Carson, Ayesha Dharker, Daniel Logan, Joel Edgerton, Bonnie Piesse, Anthony Phelan, Rena Owen, Alethea McGrath, Susie Porter, Matt Doran, Alan Ruscoe, Matt Sloan, Veronica Segura, David Bowers, Steve John Shepherd, Bodie Taylor, Matt Rowan, Steven Boyle, Zachariah Jensen, Alex Knoll, Phoebe Yiamkiati, Kenny Baker, Jerome St. John Blake, Hassani Shapi, Gin Clarke, Khan Bonfils, Michaela Cottrell, Dipika O'Neill Joti, Marton Csokas
Regia: George LucasGeorge Lucas
Sceneggiatura/Autore: George Lucas, Jonathan Hales
Colonna sonora: John Williams
Fotografia: David Tattersall
Costumi: Trisha Biggar
Produttore: George Lucas, Rick McCallum
Produzione: Usa
Genere: Azione, Fantascienza, Fantasy, Famiglia
Durata: 142 minuti

il mio preferito / 25 Dicembre 2019 in Guerre Stellari II - L'attacco dei cloni

in assoluto per me il migliore episodio. Hype a mille, Sith, Cloni , Lato Oscuro. Lo abbiamo aspettato per anni ed adorato.

Riflessioni su L’attacco dei cloni / 8 Gennaio 2016 in Guerre Stellari II - L'attacco dei cloni

Forse il più problematico della saga perché piuttosto superfluo e con una digitalizzazione intensiva. Il film rimane comunque godibile.

La suspence aumenta…. / 8 Dicembre 2015 in Guerre Stellari II - L'attacco dei cloni

Non sono una grande fan della Saga ma questo episodio migliora rispetto al num. I, anche perché ci si avvicina sempre più al mlmento in cui Anakin passerà al lato Oscuro della Forza. Emozionante la lotta tra Jedi e Droni nell’arena, e questo film doveva per forza avere una marea di elementi, per rendere il finale di questa “nuova trilogia” ancora più emozionante, senza tralasciare nula. Un bel 7.

Leggi tutto

Sbadiglio #episodio2 / 19 Maggio 2015 in Guerre Stellari II - L'attacco dei cloni

Ed eccoci qui a scrivere una recensione su quello che è per me il peggiore ( fino ad ora… ) episodio della saga di Star Wars.
Quello che non si salva di questo film è sicuramente la trama… un conflitto politico che non si capisce onestamente nulla con discorsi, discorsi, discorsi e…. annoiarsi è un attimo, ad annoiare il tutto ci si mettano anche Anakin Skywalker e la regina Padmè ( Christensen e la Portman ) con i loro dialoghi ai limiti dello sbadigliamento.
Quello che si salva è la colonna sonora e gli effetti speciali ma a mio parere non bastano per rendere piacevole un film che per la maggior parte è una rottura di cloni, e lo dico con rammarico da appassionato della saga di Star Wars.

Leggi tutto

8 Aprile 2015 in Guerre Stellari II - L'attacco dei cloni

Nonostante questo Episodio II (il quinto in ordine di uscita nelle sale) si dilunghi in una continua serie di citazioni (a partire dalla scena iniziale dell’inseguimento, che richiama palesemente Blade Runner, ma anche Il Quinto Elemento), L’attacco dei cloni è comunque un film che lascia il segno, soprattutto perché regala (in particolar modo nel caotico finale) alcune perle che non possono lasciare indifferenti gli appassionati della saga: mi riferisco allo scontro epico tra i droni di Dooku e i Cavalieri Jedi al gran completo (che ne usciranno decimati), ma anche l’inattesa entrata in azione (finalmente!) del Maestro Yoda.
Una scena, quest’ultima, su cui Lucas si è giocato il tutto e per tutto: il rischio di un esito farsesco, come egli stesso ha confessato, era enorme, ed invece il risultato finale è stato straordinario e memorabile.
Rispetto al primo episodio, gli effetti speciali sono in crescendo, sia come risultato, sia come percentuale di utilizzo complessivo (le scene in computer graphics rappresentano ormai la quasi totalità di quelle in cui sono utilizzati effetti speciali).
Tra le (poche) ambientazioni “reali”, spiccano quelle lacustri girate in Italia (lago di Como), dopo che nel primo episodio era stata utilizzata la location della Reggia di Caserta (riproposta per qualche istante anche in questo Episodio II).
Hayden Christensen fa il suo ingresso nella serie nel ruolo dell’ormai cresciuto Anakin Skywalker (che inizia a mostrare le prime devianze comportamentali), in modo tutto sommato convincente, anche nelle scene più romantiche con la senatrice Amidala.
Grande padronanza del ruolo, invece, da parte di Ewan McGregor, che completa la transizione da Padawan a Maestro, sia nell’aspetto, sia nella recitazione, pur mantenendo la pacatezza caratteriale che aveva già messo in scena nel primo episodio.
Per quanto riguarda i personaggi “minori”, viene (finalmente) ridimensionato il gungan Jar-Jar, mentre entra in scena (ancorché in modo effimero) il cacciatore di taglie Jango Fett, soprattutto nella sua qualità di padre di Boba, uno dei character più suggestivi della Old Trilogy nonché tra i più amati dagli appassionati della saga.
Il Conte Dooku del compianto Cristopher Lee viene spesso digitalizzato, anche a causa dell’età dell’attore (che allora aveva quasi ottant’anni).
Si tratta di una sceneggiatura inevitabilmente complessa, forse priva di un certo spessore, ma che introduce momenti fondamentali nell’economia narrativa della saga (in particolare, la guerra dei cloni, che darà origine ad uno spin-off di animazione). Il risultato complessivo, in ogni caso, è ancora una volta più che soddisfacente.

Leggi tutto