Recensione su Gran Torino

/ 20088.11029 voti

22 Marzo 2013

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Fermo restando che Clint è dio, non vale farsi i film in cui si ha la parte più figa e si finisce in gloria tra le lacrime, dopo aver dettato vita a qualcuno e imparato ancora qualcosa quando si credeva non potesse più essere possibile. Non vale Clint. Amen Clint. Non so quanti film potrai ancora fare da protagonista ultraottantenne e arcigno e col volto scolpito dalla vita, ma non importa. Ancoooooooora!
(Ora, stamattina a lavoro c’era un tale che diceva di non sopportare dio Clint. Su queste cose c’è di che diventare intolleranti. E giù il cappello quando parli di dio).
Ah, ovviamente dio sputa, beve birra e fuma per tutto il film.
E infatti non se la passa troppo bene.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext