Piccoli brividi

/ 20156.088 voti
Piccoli brividi

R. L. Stine è uno scrittore di libri dell'orrore per ragazzi che sfrutta le sue abilità artistiche per rinchiudere i mostri che lo perseguitano tra le pagine dei suoi romanzi. Zach, il giovane vicino di casa innamorato di Hannah, figlia di Stine, libera accidentalmente i mostri dalle pagine dei libri.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Goosebumps
Attori principali: Jack BlackDylan MinnetteOdeya RushAmy RyanRyan LeeJillian Bell, Halston Sage, Ken Marino, Timothy Simons, Amanda Lund, Steven Krueger, Keith Arthur Bolden, Karan Soni, R.L. Stine, Caleb Emery, Gabriela Hernandez, Nate Andrade, Sheldon Brown, Melissa Brewer, Marshall Choka, Melissa Cowan, John Deifer, Everett Dixon, Brian Gabriel, Kevin Galbraith, Maryann Gorka, Clare Halstead, Devin Hampton, Rory Healy, Drew Lamkins, Vivian Kyle, Charlie Leach, Katie Lumpkin, Larry Mainland, Lucky Mangione, Justin Natic, Josh Phillips, Mickie Pollock, Steve Quinn, Ashleigh Jo Sizemore, Jeff Tenney, Jennifer Trudrung, Ashton Lee Woolen, Coleman Youmans, E. Roger Mitchell, Jason Davis, Ella Wahlestedt
Regia: Rob Letterman
Sceneggiatura/Autore: Darren Lemke
Colonna sonora: Danny Elfman
Fotografia: Javier Aguirresarobe
Costumi: Judianna Makovsky, Nick Scarano
Produttore: Bruce Berman, Ben Waisbren, Neal H. Moritz, Deborah Forte, Tania Landau, Bill Bannerman, Greg Basser
Produzione: Usa
Genere: Commedia, Azione, Fantasy
Durata: 103 minuti

Il voto sarebbe un 6.5 / 4 Dicembre 2016 in Piccoli brividi

Il film parte come un normale film adolescenziale. Con il giovane Zach Cooper (Dylan Minnette visto in “Una fantastica e incredibile giornata da dimenticare”), che si trasferisce in una piccola cittadina con la madre dopo la morte del padre; immerso in una nuova realtà stringe amicizia con la vicina di casa, Hannah (The Giver), che però è quasi reclusa in casa dal padre (Jack Black).
Durante un’irruzione a casa di Hannah, temendo che sia in pericolo, Zach scopre che il vicino di casa è in realta R. L. Stine ovvero l’autore della serie di libri per ragazzi “Piccoli brividi”. Non solo ma i mostri che ha creato sono reali e rinchiusi nei libri.
Film carino e simpatico per una serata leggera; rivolto più a un pubblico adolescenziale o almeno un pò fan della serie di libri che apprezzerà maggiormente il film.
Alcuni mostri sono fantastici (come lo Yeti), altri un pò meno (la Mantide gigante) ma il film diverte e intrattiene per una novantina di minuti.

Leggi tutto

Piacevole e riporta bei ricordi / 24 Ottobre 2016 in Piccoli brividi

Zach, giovane ragazzo sedicenne, si trasferisce con la mamma vice-preside nella cittadina del Delaware, dove fa subito conoscenza con lo sfigato di turno che diventerà suo amico e di una ragazza carina e simpatica che è sua vicina. Suo padre però è un tipo strano e mostrerà astio verso il giovane. Una sera, sentendo delle urla, il ragazzo decide di investigare, e, inavvertitamente, libererà il mostro delle nevi di Pasadena dalla biblioteca di casa del vicino. Questo è infatti nientemeno che RL Stine (interpretato da Jack Black) che spiega che le sue creature vengono custodite nei manoscritti e che se liberate, diventano reali. Anche se rinchiudono il mostro delle nevi, non hanno fatto i conti con Slappy, il pupazzo parlante, che, nella confusione, ha deciso di vendicarsi contro Stine liberando tutti i mostri dei suoi libri. La città sarà devastata dai mostri, ma i nostri eroi non staranno con le mani in mano… Un adattamento simpatico e particolare della famosissima serie di libri che penso tutti abbiano amato da ragazzini. Un film costruito bene, con l’horror che si mescola piuttosto bene con l’umorismo, con effetti quasi sempre ben riusciti. Poi trovare tutti i personaggi storici della serie è spettacolare, è il vero punto di forza del film, così come la presenza di Jack Black, sempre forte. Curiosità: Nel film c’è un cameo del vero RL Stine, che curiosamente sarà il signor “Black”… Un film carino che sicuramente piacerà tantissimo a chi ha letto i libri

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.