Recensione su Glückliche Fügung

/ 20116.01 voti

23 dicembre 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Film tedesco. Lei, che si chiama Simone (ma di nuovo? Ditemi quando vi capita di vedere due film nello stesso giorno con le protagoniste che si chiamano sempre Simone -.-) non ricordo che faccia ma una sera va in un locale sola, balla e si scopa un tipo. Lui è il classico con la facciotta da maiale crucco e con gli occhi azzurri, e fa l’infermiere. Simone resta incinta. Casualmente, dopo mesi, si ritrovano, e decidono di provare a mettersi insieme. Scelgono una casa fuori città, la rimettono insieme con fatica e una mano di bianco. Hanno una coppia di vicini, di cui riesco solo a pensare “quant’è figa la vicina”, ma lui non ne approfitta. Gelosia di Simone, comportamenti irrazionali con questo pancione che si porta in giro, casualità, nulla succede, tutti si lasciano trascinare dalla corrente. “”Siamo una coppia?” si domandano i due protagonisti. A quanto pare le cose non si scelgono ma capitano.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext