Giù al Nord

/ 20086.8293 voti
Giù al Nord

Julie vive in una graziosa cittadina nel Sud della Francia, ma soffre di depressione. Philippe, il marito, che svolge la professione di funzionario delle poste, vuole provare a renderla felice chiedendo il trasferimento sulla riviera francese, ma viene mandato in un villaggio al nord, dove è costretto a confrontarsi con le tradizioni locali.

Titolo Originale: Bienvenue chez les ch'tis
Attori principali: Kad MeradKad MeradDany BoonDany BoonZoé FélixZoé FélixmaschioLorenzo Ausilia-ForetAnne MarivinAnne MarivinPhilippe Duquesne, Guy Lecluyse, Line Renaud, Michel Galabru, Stéphane Freiss, Patrick Bosso, Jérôme Commandeur, Christophe Rossignon, Zinedine Soualem, Jenny Clève, Mostra tutti
Regia: Dany BoonDany BoonmaschioNicolas Guy
Sceneggiatura/Autore: Alexandre Charlot, Franck Magnier, Dany Boon
Colonna sonora: Philippe Rombi
Fotografia: Pierre Aïm
Costumi: Florence Sadaune
Produttore: Claude Berri, Jérôme Seydoux, Eric Hubert, Richard Pezet
Produzione: Francia
Genere: Commedia
Durata: 106 minuti

Dove vedere in streaming Giù al Nord

Molto divertente! / 12 Luglio 2014 in Giù al Nord

Avviso per chi vorrebbe vederlo: per poterlo apprezzare davvero bisognerebbe vederlo in francese, quindi a meno che non parliate/capiate ad un buon livello il francese, ne resterete un po’ delusi.

12 Febbraio 2013 in Giù al Nord

Sarà che mio cognato è di Lille e beve molto meno di mio padre. Sarà che la mia nonna adottiva, nata e vissuta per decenni nello stretto di Calais, è la persona più altera, generosa, elegante e raffinata che io abbia incontrato in tutta la mia vità. Fatto sta che stanotte ho fatto gli incubi, sognando nonna Gianna che diceva a sua figlia “la mi cicci, prendi la gamella e non spedere tutti i soldi a pranzo fuori!” e Tom che, prima di limonare con mia sorella, la guardava con occhi languidi sussurrandole all’orecchio destro “la mia pisciottina”…
Diciamo che elementi prettamente personali si sono congiunti ai simpatici luoghi comuni di questo film abbastanza divertente, impedendomi di darne probabilmente un giudizio imparziale. Tranne questo: pessimi Kad Merad e Zoe Félix, ottima Line Renaud.

Leggi tutto

19 Gennaio 2013 in Giù al Nord

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Bene… visto che è giocato quasi tutto su una particolarità linguistica si dovrebbe essere veramente dei cretini per non vederlo in francese.
. . .
Ehm…
-.-
Uffaaaaa…. Ma perché?
Eh ma non è colpa mia, mi aveva chiesto mia madre di cercarglielo.
Uff.. cretino… allora, ok, tradotto perde credo più o meno un triplo di un quarto delle sue qualità (cioè… a occhio… mah… ah no, era facile, son ¾), però non è affatto un film francese da NON vedere per forza, non è noioso né volgare. Un direttore di posta (davvero idiota, spero non siano tutti così simpaticamente stupidi i direttori delle poste) dopo una marachella viene trasferito al nord (vicino al Belgio, per capirci). Lui crede di esser finito all’inferno, invece blablablabla.
Resta il fatto che NON tutte le donne sono gnocche – gran film, tutte gnocche innamorate di tutti sfigati, ottimo. Vai così.

Leggi tutto

14 Agosto 2012 in Giù al Nord

Per tutta la mia famiglia questo è uno dei film più belli. Io poi ho una passione per i film francesi. Ho riso veramente tanto. E siccome l’ho visto almeno tre volte, direi che mi piace davvero!

wow / 13 Novembre 2011 in Giù al Nord

ho scoperto questo film per caso nel 2009. l’ho visto 3 volte e ogni volta mi fa ridere, sorridere e anche commuovere. gli attori sono meravigliosi, nessuno escluso. da philippe abrams al gendarme che lo ferma per strada. ho dato 8, ma nel suo genere è sicuramente da 10!

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.