Ghostbusters II

/ 19896.6289 voti
Ghostbusters II

Lo spirito del temibile Vigo di Carpazia, dittatore genocida morto secoli addietro, si manifesta a New York per reincarnarsi in un bimbo in fasce che gli consenta di tornare a vivere. I Ghostbusters torneranno insieme per sconfiggerlo.
Anonimo ha scritto questa trama

Titolo Originale: Ghostbusters II
Attori principali: Bill MurrayBill MurrayDan AykroydDan AykroydSigourney WeaverSigourney WeaverHarold RamisHarold RamisRick MoranisRick MoranisErnie Hudson, Annie Potts, Peter MacNicol, Harris Yulin, David Margulies, Kurt Fuller, Janet Margolin, Wilhelm von Homburg, William T. Deutschendorf, Henry J. Deutschendorf II, Mary Ellen Trainor, Chloe Webb, Kevin Dunn, Brian Doyle-Murray, Max von Sydow, Ben Stein, Michael P. Moran, George P. Wilbur, Cheech Marin, Philip Baker Hall, Jason Reitman, Catherine Reitman, Erik Holland, Douglas Seale, Louise Troy, Yvette Cruise, Mostra tutti

Regia: Ivan ReitmanIvan Reitman
Sceneggiatura/Autore: Dan Aykroyd, Harold Ramis
Colonna sonora: Randy Edelman
Fotografia: Michael Chapman
Costumi: Gloria Gresham, G. Tony Scarano, Oda Groeschel
Produttore: Ivan Reitman, Bernie Brillstein, Michael C. Gross, Joe Medjuck
Produzione: Usa
Genere: Azione, Commedia, Fantasy
Durata: 108 minuti

Dove vedere in streaming Ghostbusters II

Dieci gradini sotto il primo ma non male. / 4 Dicembre 2021 in Ghostbusters II

Ovviamente siamo dieci gradini sotto il primo capitolo ma a me questo seguito piace lo stesso, anche se si nota che le idee cominciano purtroppo a scarseggiare e si sente la mancanza delle battute e delle scene cult che hanno fatto grande il suo predecessore il film e’ piu’ che godibile.
Stesso cast sempre al meglio(questa volta e’ stato dato piu’ risalto anche al mitco Rick Moranis) ed effetti speciali decisamente migliorati.

Leggi tutto

Un peccato, perché poteva benissimo essere pari al primo / 26 Novembre 2021 in Ghostbusters II

Ghostbusters 2 uscito nel 1989 resta ancora oggi un enigma. Nonostante il buon successo al botteghino ed a livello di marketing, il film venne etichettato come un fallimento e soltanto col tempo ha ricevuto una rivalutazione positiva. La pellicola va detto che ha avuto dei problemi sin da subito, realizzata per pura scelta di marketing più che per vera voglia di continuare la saga. Le premesse però erano positive, il cast insieme al regista avevano un ottimo rapporto ed erano stati riconfermati tutti per il sequel, con una trama molto interessante. Qualcosa però è stato cambiato in corsa, incidendo molto sul film e sui protagonisti, specialmente Bill Murray che ricorderà negativamente l’esperienza ed restando deciso a non tornare in altri ipotetici sequel. La trama di fondo non è neanche male, l’alchimia tra il cast ed il regista è la stessa, e si ha l’impressione in alcuni punti di star vedendo un continuo vero e proprio del primo film. Le noti dolenti iniziano ad intravedersi quando si nota che il film è stato realizzato e modificato per essere più family friendly possibile, tanto da rendersi conto come sia cambiato il tono ed anche il linguaggio rispetto al primo Ghostbusters. Evidente anche come nel film siano state rimosse intere sequenze e lasciate alcune scene senza una continuazione logica ed altre montate non in modo sensato. Questi difetti purtroppo vanno a minare il risultato finale della pellicola, che lascia l’amaro in bocca dato che nel complesso il film non era per niente male. Nonostante infatti questi difetti, Ghostbusters 2 vanta effetti visivi di livello come il primo film, stesso cast e regista che insieme regalano sempre momenti unici. Un peccato, perché se con tutti questi problemi la pellicola resta godibile e sufficiente, cosa sarebbe stato Ghostbusters 2 se fosse stato trattato come si deve?

Leggi tutto

Non come il primo ma bellino / 9 Dicembre 2017 in Ghostbusters II

Dopo 5 anni i Ghostbusters non sono certo al meglio: Stantz e Zeddemore hanno un negozietto di ciarpame e vanno alle feste per i bambini, Egon lavora ancora a dei progetti “scientifici” e Venkman conduce un programma sul paranormale con gente alquanto ridicola, e sono considerati male da tutti. Il gruppo però viene contattato da Dana Barrett, che nel frattempo è diventata mamma, dopo che uno strano avvenimento è capitato al figlio di otto mesi. I Ghostbusters indagano, mettendosi nei guai con la legge, finchè non diventa chiaro a tutti che i fantasmi esistono (stavolta sotto forma di una strana melma rosa che gira per le fogne di New York e di un despota della Carpazia che vive in un dipinto impossessandosi del capo di Dana). Il film è sicuramente piacevole perché si ritrovano tutti i personaggi del primo, ma quasi inevitabilmente inferiore al divertentissimo ed immortale film che l’aveva preceduto. Proprio grazie al cast ci si diverte anche qui, nonostante la storia non sia proprio il top e ci sia qualche punto un po’ morto. Ma sono sempre i grandi Ghostbusters!

Leggi tutto

Ghostbuster 2 / 5 Gennaio 2016 in Ghostbusters II

Per un film che basa tutto (o quasi) il suo successo sull’originalità, il rischio della proposizione di un sequel è che tale originalità vada totalmente a perdersi, generando un flop.
Purtroppo il secondo Ghostbusters non sfugge a questa regola: per molti aspetti il film ricalca esattamente il primo, mitico episodio (pur dietro una rinfrescata che è soltanto apparente); per altri, cerca di discostarsene, scadendo però nel banale (l’idea buonista dei fantasmi contrastati dal buonumore dei cittadini).
Purtroppo si tratta di un secondo episodio dettato più da ragioni di marketing che da qualche buona idea, sull’onda del successo economico avuto cinque anni prima.
La versione italiana ci mette pure del suo nel peggiorare le cose: il doppiaggio di Egon da parte di Claudio Capone non regge il confronto con quello eccezionale di Mario Cordova nel primo episodio.
Dan Aykroyd imbolsito, Sigourney Weaver leggermente invecchiata ma sempre affascinante, Bill Murray tiene alla grande, mentre l’unico attore che migliora è Ernie Hudson (ma il suo Winston è un personaggio secondario).

Leggi tutto

Diciamo 6.5 / 22 Dicembre 2013 in Ghostbusters II

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Fino ad oggi non avevo ancora mai visto il secondo capitolo di Ghostbusters. Le premesse di una roba trash c’erano già dal primo numero, che però ha avuto la fortuna di essere il primo e di portare delle novità che sono state apprezzate per l’originalità, il ritmo, lo stile, tutta roba che nel secondo numero è già stata vista. Per non parlare della Ectomobile, della costruzione del quartier generale, il dispositivo di stoccaggio, la presentazione di tutti i personaggi con le loro particolarità. In pratica un po’ la differenza tra Harry Potter 1 e i successivi, perde in contesto, in informazioni utili, in ‘anima’. Ciò non scoraggia il mio voto, a farlo semmai sono molti momenti da commediola evitabilissimi. Avrei anche qualcosa da ridire sulla scena finalissima della sconfitta del cattivo, mi è piaciuta la serie di situazioni che porta gli acchiappafantasmi nel museo, ma il nemico alla fine non causa molti danni e viene sconfitto con troppa facilità. L’idea della melma umorale è carina ma fa sembrare Ghostbusters II un po’ troppo simile ad un film natalizio.
In generale sono rimasti fedeli al primo ma questo secondo capitolo è un po’ infelice, la trama centrale era promettente ma dovevano esserci più momenti deliranti, più sostanza, quell’aria dannata che mi faceva spaventare da bambina qui è solo lieve. Bellissima la scena della pelliccia che attacca la sua padrona e poi corre via e la scena del Titanic fantasma che approda al porto di NY più il commento di una comparsa “meglio tardi che mai”.
In generale nei voti sono generosa e ho dato 6 a filmetti stupido, questo mi è piaciuto più della norma nonostante le critiche, quindi un 7 c’è tutto.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.