?>Recensione | Frozen | Senza titolo

Recensione su Frozen

/ 20105.3137 voti

17 dicembre 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Una specie di horror girato tutto su tre tipi su di una seggiovia. E già mi dirai “che cazzata!”. Eh, tanticchia. Però sta in piedi. Dunque, ci sono Dan, la sua fidanzata Parker e il suo amico d’infanzia Joe (o John, ma tanto è uguale), universitari che vogliono farsi una giornata di sci. Già son stronzi perché per salire corrompono l’omino che ti passa la seggiovia, e gente così deve morire. Purtroppo uno dei tre si salverà. Mentre stanno facendo l’ultima salita della giornata, e per una serie di equivoci, gli omini della seggiovia mollano tutto e se ne vanno a casa. I tre restano appesi. Fa freddo. Aspettano che qualcosa succeda. Niente. Bufera (ovvio^^) di neve. Dan decide di provare a saltare giù. Salta, cadendo si spezza entrambe le gambe ^^ ossa che fuoriescono, arrivano i lupi, se lo mangiano. Urla strazianti, anche dei due rimasti su. Lei è asina, si addormenta con la mano senza guanto aggrappata alla ringhiera della seggiovia. OVVIAMENTE al mattino la mano è incollato al metallo della sbarra. Strapparla, scarnificandola^^ Joe prova, e riesce, fottendosi tutte le mani e stando aggrappato ai cavi, ad arrivare fino a un pilone. Scende e se ne va, promettendo di tornare. Nel frattempo la seggiovia si rompe, pure, e lei casca ma non si fa niente. Fa in tempo a correre in cerca di qualcosa, e a passare da dove i lupi stanno ancora finendo di papparsi Joe^^ i lupi per oggi ne hanno abbastanza, quella troia di Parker è salva! Onore comunque sempre a chi fa dei film in cui non succede niente e con solo due o tre personaggi per quasi tutto il film, la neve, i lupi e il vento che fa uuuuuuuuuhuuuuuuuuuuu. Io, IMHO, volevo che morisse anche lei. Insomma, pagare bisogna, troia U_U

Lascia un commento

jfb_p_buttontext