Freaks

/ 19328.4247 voti
Freaks

Hans, uomo affetto da nanismo che si esibisce come fenomeno da baraccone in un circo itinerante, è diventato lo zimbello di tutta la compagnia a causa del suo amore impossibile per la bella Cleopatra, la trapezista; quando del tutto inaspettatamente lei accetta la proposta di matrimonio di Hans, i membri del circo iniziano a tenerla d'occhio, sospettosi che le sue reali intenzioni siano tutt'altro che onorevoli...
laschizzacervelli ha scritto questa trama

Titolo Originale: Freaks
Attori principali: Harry EarlesHarry EarlesOlga BaclanovaOlga BaclanovaDaisy EarlesDaisy EarlesHenry VictorHenry VictorWallace FordWallace FordLeila Hyams, Roscoe Ates, Angelo Rossitto, Jerry Austin, Daisy Hilton, Violet Hilton, Schlitzie, Josephine Joseph, Johnny Eck, Frances O'Connor, Peter Robinson, Olga Roderick, Koo Koo, Prince Randian, Martha Morris, Elvira Snow, Jenny Lee Snow, Elizabeth Green, Edward Brophy, Matt McHugh, Rose Dione, John Aasen, Ernie Adams, Demetrius Alexis, Hooper Atchley, Sidney Bracey, Mathilde Comont, Albert Conti, Tiny Doll, Edith, Delmo Fritz, Murray Kinnell, Constantine Romanoff, Michael Visaroff, Mostra tutti

Regia: Tod BrowningTod Browning
Sceneggiatura/Autore: Willis Goldbeck, Leon Gordon
Fotografia: Merritt B. Gerstad
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Horror
Durata: 62 minuti

Dove vedere in streaming Freaks

Interessante / 15 Dicembre 2017 in Freaks

Film particolare, ma che immagino per l’epoca fu un grande cult.

Chi è il vero mostro? / 12 Gennaio 2013 in Freaks

Freaks è un inquietante film diretto da Tod Browning. Sin da ragazzo fu affascinato dal circo e dalla vita carnevalesca. Tanto che a sedici anni scappa di casa per diventare un artista di strada.
Tagliato e ritagliato, censurato in più nazioni ( Il film fu vietato dalla Germania nazista dal 1933 al 1945, nel Regno Unito la visione fu vietata fino al 1964. Fu vietata la visione nella città di Cleveland. Anche nell’Italia fascista il film venne bandito; la pellicola uscì in Italia solo all’inizio degli anni settanta) lo stesso dvd è difficile da reperire.
Un film maledetto che vede come protagonisti dei veri e propri fenomeni da baraccone
I protagonisti sono la bella Cleopatra, trapezista doppiogiochista, il nano Hans, l’atleta Hercules e fenomeni da baraccone quali Daisy e Violet Hilton: le gemelle siamesi; Prince Randian: Il Lombrico Umano; Josephine Joseph: mezzo uomo, mezza donna e Johnny Eck il mezzo ragazzo. Il punto è che Cleopatra vuole il patrimonio del piccolo Hans, finge di amarlo e lo sposa per derubarlo.
Ha la cotta per il bellimbusto Hercules e i due tentano di avvelenarlo. Il piano però viene scoperto dai Freaks. Già Frida (ragazza di Hans, nana anch’essa) lo aveva messo in guardia di quanto potesse esser carogna la giovane trapezista.
Fra umiliazioni, complotti e rivincite il film si conclude con una domanda.

Note del Don
La domanda finale sarà: i mostri sono i fenomeni da baraccone o quella doppiogiochista della trapezista ?

Leggi tutto

il buio oltre la siepe. / 30 Maggio 2011 in Freaks

E’ così scuro, dietro quella siepe.
E il giardino non cela solo rose e petunie.
(Negli angoli più nascosti e bui, è lì che vorrei stare).

Ho avuto sensazioni simili guardando questo capolavoro di Tod Browning: proprio come entrando in un giardino dimenticato, infestato da erbacce e allo stesso tempo popolato da fiori bellissimi, dove lo stupore continua a farsi largo nell’animo a ogni passo -…accompagnati pure da un leggero senso di inquietudine. Solo che mentre si avanza nell’esplorazione di questo giardino si è come interdetti: cos’è realmente perfetto e giusto? Ciò che appare tale alla vista? In “Freaks”, le erbacce sono i “normali”, quelli che la società apprezza perché belli e riusciti mentre i virgulti, i fiori rari, sono i mostri, gli “anormali”, i reietti che i più non accolgono perché sconvolti dalle loro mostruosità -autentiche.

Toccante e profondo, mai scontato, Browning ha realizzato una pellicola cruda e al contempo sensibile, sconvolgente e oltremodo realistica/attuale (pur essendo del 1931!). Con tanto di finale a doppio taglio.

*Curiosità: la MGM, visti i temi trattati e i soggetti inclusi nel cast, per un periodo volle disconoscere la pellicola -nelle sale dove venne proiettato, ci furono numerosi svenimenti e non solo.

Leggi tutto