Recensione su Paura d'amare

/ 19916.788 voti

11 Febbraio 2012

Film piacevole, che mostra un Al Pacino inedito ma in ogni caso degno di attenzione. Il ruolo di questo ex carcerato dal cuore buono che lavora come cuoco e si innamora di una cameriera, per quanto sia quasi un clichè, permette ad Al Pacino di sperimentare e di dimostrare il suo innegabile talento. Michelle Pfeiffer non è da meno nell’interpretare la disillusione di una donna che probabilmente ha sofferto troppo. La storia è sicuramente già vista, ma il finale pieno di speranza e il brio di certe scene la rendono interessante. E’ un film per i romantici, anche per quelli disillusi, che apprezzano due grandi attori catturati in uno dei loro ruoli minori.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext