?>Recensione | Frankenstein Junior | Io pensavo che fosse serio

Recensione su Frankenstein Junior

/ 19748.4928 voti

Io pensavo che fosse serio / 17 gennaio 2016 in Frankenstein Junior

già, quando l’ho visto pensavo che fosse una qualche sottospecie di remake di Frankenstein. Quindi l’ho guardato senza sapere a che cosa andavo incontro, aspettandomi un horror alla vecchia maniera, al massimo un thriller. Certo, quando ho visto gli esperimenti che fa il il dottor Frankenstein forse sulla cavia umana un qualche dubbio lo avrei anche potuto avere. Ma così non è stato. Inutile dire che dopo l’apparizione di Igor non ho riso mai tanto in vita mia.
Il genere demenziale rischia sempre di scadere nel banale e nel volgare, per questo è una prova di comicità difficile.
Frankenstein junior è invece talmente demenziale e surreale che non solo non incappa in alcun errore, ma diventa addirittura capolavoro. Finalmente qualcuno dissacrava un soggetto terrificante, canzonando apertamente l’eterna successione di remake o sequel.
Geniale la scelta del bianco e nero, che per venti minuti buoni mi ha illuso che il film fosse molto più vecchio di quanto non fosse… e molto più serio.

3 commenti

  1. Stefania / 18 gennaio 2016

    Che bello riuscire a vedere un film stra-noto come questo senza alcun preconcetto, intellettualmente inviolata 🙂
    Ma come ci sei riuscita? 😀

  2. Alicia / 18 gennaio 2016

    avevo 11 anni e me lo hanno fatto vedere a scuola, non immaginavo che ci avrebbero fatto vedere una parodia

  3. Stefania / 18 gennaio 2016

    Aaah, ma allora è successo qualche tempo fa. Beh, bella sorpresa e w i prof lungimiranti 😉

Lascia un commento

jfb_p_buttontext