Recensione su Forrest Gump

/ 19948.31516 voti

. / 10 Ottobre 2017 in Forrest Gump

Una fiaba piacevole, coinvolgente e ben recitata e girata. A costo di risultare cinica ed eccessivamente pragmatica, non ritengo che Forrest Gump sia un capolavoro, ma sicuramente un bel film che ripercorre mezzo secolo di storia Americana, sfruttando un protagonista che si ritrova, in maniera decisamente irrealistica, coinvolto in eventi epocali e che riesce, suo malgrado, a spuntarla molto bene nella vita. Ho apprezzato la commistione tra le vicende personali di Forrest e quelle più grandi relative all’America, poichè tale stratagemma tiene alta l’attenzione e, a mio parere, permette di non basare l’intera faccenda sugli aspetti più sentimentali e sull’assurda progressione di eventi fortunati che portano Forrest ad un discreto successo nella vita. Fortunatamente, non penso che la storia sia totalmente buonista, poichè vi sono delle sfumature anche cupe (Jenny e la sua famiglia, gli orrori della guerra, la malattia ecc.) e ciò per me salva la pellicola dall’essere eccessivamente smielata e sognante; il finale è commovente, adeguato, chiude bene una storia che, tolti i suoi momenti più tristi, ho trovato ricca di passaggi simpatici.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext