Recensione su Finalmente la felicità

/ 20115.785 voti

26 dicembre 2011

Direi il solito film di Natale di Pieraccioni. Commedia simpatica e divertente con buoni protagonisti, una storia d’amore e poche volgarità (a differenza di altri film italiani del periodo :-)).
Stavolta Pieraccioni viene chiamato alla trasmissione “C’è posta per te” (comparsata della De Filippi) dove scopre di avere una “sorella” adottata a distanza dalla madre. Pochi comprimari rispetto al solito: oltre alla bella semi-sconosciuta modella (la bella Ariadna Romero) pescata dal buon Leonardo come in altri suoi film precedenti, c’è il “rivale” Thyago Alves (che nonostante il mio scetticismo iniziale, non sfigura) e troviamo il bravo Rocco Papaleo che dopo un inizio tenue, è la maggiore fonte di risate per alcune situazioni successive in cui viene a trovarsi. C’è anche Shel Shapiro.
Stavolta Ceccherini fa solo una comparsata (non influente); altro piccolo difetto è la durata abbastanza limitata (1 ora e mezzo appena); Pieraccioni poteva allungare un pò di più la storia.
Da citare la scena in ospedale con l’equivoco con gli altri pazienti x Pieraccioni-Papaleo e la “preghiera” di Pieraccioni nel monastero.
Se vi piace Pieraccioni, un film da vedere; comunque una commedia divertente che se proprio non porta la felicità, almeno fa sorridere per un pò di tempo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext