Paura

/ 19965.432 voti
Paura

Nicole, studentessa sedicenne, incontra David in discoteca e ne rimane subito affascinata. Dietro l' apparenza di bravo ragazzo si nasconde però un violento psicopatico.
icarus ha scritto questa trama

Titolo Originale: Fear
Attori principali: Mark WahlbergMark WahlbergReese WitherspoonReese WitherspoonWilliam PetersenWilliam PetersenAlyssa MilanoAlyssa MilanoAmy BrennemanAmy BrennemanChristopher Gray, Tracy Fraim, Gary Riley, Jason Kristofer, Jed Rees, Todd Caldecott

Regia: James FoleyJames Foley
Sceneggiatura/Autore: Christopher Crowe
Colonna sonora: Carter Burwell
Fotografia: Thomas Kloss
Costumi: Kirsten Everberg
Produttore: Brian Grazer, Karen Kehela Sherwood, Ric Kidney, Karen Snow
Produzione: Usa
Genere: Thriller
Durata: 97 minuti

Dove vedere in streaming Paura

A meta’ strada tra “Cape Fear” e una puntata di “Settimo cielo” / 24 Gennaio 2016 in Paura

Film a metà strada tra una puntata di “Settimo Cielo” e un thriller psicologico alla “Cape Fear”. Da questa premessa potete capire che razza di schifezza mi sia sorbita per un’ora e mezza.
La storia è banale, c’è una ragazzina di sedici anni, Nicole, che come tutte le adolescenti sogna il grande amore, quello con la A maiuscola, quello vero, quello che ti fa brillare gli occhi e ti fa sentire le farfalle nello stomaco(no, non è “Tre metri sopra il cielo” ma non ci siamo poi così lontano) e sembra averlo trovato in David, un misterioso ragazzo conosciuto a una festa.
Ma David a breve si rivelerà uno psicopatico(e te pareva) che comincerà a tormentare lei e la sua famiglia.
Come va a finire? Ovviamente a tutto ci pensa il paparino trasformatosi per una sera in Rambo(e se quel paparino è il Gil Grissom di CSI la cosa ha più effetto sui giovani telespettatori).
Che dire di più, un filmetto adolescenziale che vorrebbe essere un thriller ma alla fine non spaventa nemmeno un bambino di due anni, con una trama che non ha né fondatezza né originalità, con dei personaggi piattissimi e attori da telefilm alla “Dawson’s Creek”(Mark Wahlberg come psicopatico è credibile quanto la sottoscritta come ballerina di lap-dance) e con un classico finale all’americana.
Film da evitare se si può, altrimenti da vedere se proprio non si ha niente di meglio da fare(ma ne dubito, anche farsi la ceretta e’ meglio che guardarsi questo film).

Leggi tutto

Il voto sarebbe un 5.5 / 3 Febbraio 2012 in Paura

Discreto thriller che non raggiunge la sufficienza. A tratti troppo banale, recitazione così così, specialmente di Mark Wahlberg (“La tempesta perfetta”, “The italian job”). Meglio Reese Witherspoon soprattutto dal punto di vista dell’aspetto fisico (aiutato in questo dall’indossare minigonne vertiginose).
Il film riesce a tenere desta l’attenzione ma non convince fino in fondo. Forse mi sono perso qualche scena ma si poteva mostrare di più il rapporto di David (lo psicopatico) con i suoi amici. La trama è abbastanza banale, trita e ritrita.
Nei panni del padre della bella Nicole spicca William Petersen (Il dr. Grissom di CSi ma anche “Manhunter” e “Vivere e morire a Los Angeles”). La matrigna è interpretata da Amy Brenneman (Nypd e “Daylight”). Invece l’amica è Alyssa Milano (Streghe).
Insomma un buon cast ma sprecato in un film abbastanza deludente.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.