Recensione su Favolacce

/ 20207.335 voti

Tratto da una storia falsa ma molto ispirata / 12 Maggio 2020 in Favolacce

Che strano oggetto che è questo film!
Un film che trova, tra le altre cose, nella propria irrisolutezza uno dei suoi più grandi pregi. Più che un difetto, l’irrisolutezza viene a essere qualcosa che gli dona fascino e sensualità; lo rende inafferrabile, porta cioè all’estremo la sensazione di vuoto derivante dall’idea di non aver compreso appieno cosa sia successo: come se razionalmente non avessi capito niente, ma inconsciamente avessi non solo capito ma anche vissuto in prima persona le cose che che hai visto scorrere sullo schermo.
Unendo quei film greci molto duri – à la Lanthimos, per intenderci, ma epurati dall’asetticità che li contraddistingue – a film come “Ma come si può uccidere un bambino?” e “Stand by me” – film cioè in cui l’estate assurge a ruolo di personaggio principale – ne è uscito fuori qualcosa dalla grande personalità e che supera i propri modelli trovando una propria dimensione.
Insomma, la sensazione è che veramente abbiamo trovato due nuovi autori veramente importanti.

Finirei con una nota di “colore”. La visione del film su Chili mi è stata regalata dagli stessi D’Innocenzo, in pratica, in quanto partecipavano a una live su YouTube organizzata da BT, un noto sito di cinema, e veniva data, a colui che scrivesse la domanda a loro dire più divertente, l’opportunità di ricevere il codice promozionale per la visione gratuita. In particolare a Fabio D’Innocenzo è piaciuta proprio la mia (stupidina, ma era una strategia e si è rivelata vincente), quindi, idealmente, lo ringrazio anche qui.

6 commenti

  1. rust cohle / 17 Maggio 2020

    Posso chiederti cosa gli hai domandato? Sono curioso

  2. Mr.O / 17 Maggio 2020

    Certo che puoi.

    Visto che, essendoci un premio in palio, arrivavano domande a raffica e super impegnate, perché ognuno ovviamente si sforzava di farla quanto più intelligente è possibile, mi resi conto che una sola domanda non era stata ancora fatta e, così, la feci:
    “Ma dio esiste?”

  3. Stefania / 17 Maggio 2020

    @mr-o: LOL! E cosa hanno risposto (se hanno risposto)?

    • Mr.O / 17 Maggio 2020

      La risposta non me l’hanno data, ma Fabio D’Innocenzo ha detto, in seguito, che la domanda l’aveva colpito così tanto che, se un giorno facesse il produttore, produrrebbe qualunque cosa “a quello della domanda su dio”. Purtroppo non ho idee per progetti in tal senso, se no ci avrei puntato seriamente.
      Comunque, visto che non vinco mai nulla, ho visto questa vittoria come un segno divino, quindi come una risposta indiretta alla mia domanda

  4. rust cohle / 17 Maggio 2020

    “Avevi la mia curiosità, ora hai la mia attenzione”

    😂non capisco se sei un folle (in senso buono) o un genio.
    @Mr.O mi hai ucciso hahahahaha.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext