?>Recensione | Un giorno di ordinaria follia | Senza titolo

Recensione su Un giorno di ordinaria follia

/ 19937.3275 voti

28 febbraio 2011

A chi di noi non è mai capitato di arrabbiarsi per un piccolo sgarro ricevuto, un’ingiustizia magari di poco conto, ma che ci ha rovinato la giornata e fatto uscire dai gangheri più del dovuto? Ecco, questo film, è la storia di un uomo apparentemente normale, che, sopraffatto dalle piccole ingiustizie della vita, cerca di rifarsi in un crescendo di follia implacabile. Lo spettatore all’inizio potrà difenderlo, riscattare le proprie ingiustizie sembra giusto, ma l’assoluta imprevedibilità del protagonista, che sfocia in violenza gratuita, inarrestabile, ci farà passare subito dall’altra parte della barricata.
Il film è un crescendo di eventi dal ritmo incalzante, è una sorta di specchio della società moderna americana, dalla quale emergono le ingiustizie rappresentate dagli ingorghi stradali dai perenni lavori in corso immotivati, dalle sorridenti umiliazioni dei fast food, dalla mancanza di rispetto per i più deboli.
Da vedere.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext