1993

Un giorno di ordinaria follia

/ 19937.3284 voti
Un giorno di ordinaria follia
Un giorno di ordinaria follia

Los Angeles. In una giornata particolarmente torrida, un impiegato rimane bloccato in un ingorgo: l'evento è la molla che fa scattare la sua follia e la sua violenza.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Falling Down
Attori principali: Michael Douglas, Robert Duvall, Barbara Hershey, Rachel Ticotin, Frederic Forrest, Tuesday Weld, Raymond J. Barry, John Diehl, D.W. Moffett, Richard Montoya, Steve Park, Kimberly Scott, Lois Smith, Joey Hope Singer, Ebbe Roe Smith, Michael Paul Chan, Karina Arroyave, Dedee Pfeiffer, Vondie Curtis-Hall
Regia: Joel Schumacher
Sceneggiatura/Autore: Ebbe Roe Smith
Colonna sonora: James Newton Howard
Fotografia: Andrzej Bartkowiak
Costumi: Marlene Stewart
Produttore: Timothy Harris, Arnold Kopelson, Herschel Weingrod, Arnon Milchan
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Thriller, Poliziesco
Durata: 113 minuti

Am i the Bad Guy? / 20 Marzo 2016 in Un giorno di ordinaria follia

Una sublime critica inaspettata a quel che siamo e siamo diventati.
La società buttata in pasto a delle leggi fantomatiche, con una sorta di controllo e di leggi basate su di una logica fallimentare.
Noi siamo i protagonisti del film che si ritrae come quel che non è, banalmente a causa nostra.
Da vedere ed approfondire, notare poi l'attenzione ai... continua a leggere » dettagli e di particolarità che solo il film in originale puo' darci, senza nulla togliere al buon doppiaggio.
Un film che finito ti fa riflettere, cos'è giusto? cos'è sbagliato? e soprattutto davvero possiamo giudicare?

7 / 5 Giugno 2013 in Un giorno di ordinaria follia

GRANDIOSO! Girato benissimo! Follia... tanto assurda quanto reale!

Attenzione / 23 Dicembre 2011 in Un giorno di ordinaria follia

Siamo tutti potenziali folli. Girato molto bene ma paurosamente realistico. Attenzione!!!

31 Agosto 2011 in Un giorno di ordinaria follia

Un crescendo ben costruito, una follia inusuale. Potrei fare le stesse cose del protagonista, in una giornata no. Non si riesce a dare torto a questo padre di famiglia, distrutto dalla vita e dalle ingiustizie.

28 Febbraio 2011 in Un giorno di ordinaria follia

A chi di noi non è mai capitato di arrabbiarsi per un piccolo sgarro ricevuto, un’ingiustizia magari di poco conto, ma che ci ha rovinato la giornata e fatto uscire dai gangheri più del dovuto? Ecco, questo film, è la storia di un uomo apparentemente normale, che, sopraffatto dalle piccole ingiustizie della vita, cerca di rifarsi in un crescendo di... continua a leggere » follia implacabile. Lo spettatore all’inizio potrà difenderlo, riscattare le proprie ingiustizie sembra giusto, ma l’assoluta imprevedibilità del protagonista, che sfocia in violenza gratuita, inarrestabile, ci farà passare subito dall’altra parte della barricata.
Il film è un crescendo di eventi dal ritmo incalzante, è una sorta di specchio della società moderna americana, dalla quale emergono le ingiustizie rappresentate dagli ingorghi stradali dai perenni lavori in corso immotivati, dalle sorridenti umiliazioni dei fast food, dalla mancanza di rispetto per i più deboli.
Da vedere.