2000

In the Mood for Love

/ 20007.9211 voti
In the Mood for Love
In the Mood for Love

Hong Kong, 1962: Chow Mo-Wan e la signora Chan traslocano nello stesso caseggiato nello stesso giorno, ma c'è qualcosa di ben più grave che li accomuna e che li porterà ad intrecciare una peculiare e paradossale relazione. Vincitore del premio per la Miglior interpretazione maschile - assegnato a Tony Leung Chiu-Wai - al 53º Festival di Cannes nel 2000.
laschizzacervelli ha scritto questa trama

Titolo Originale: 花樣年華
Attori principali: Tony Leung Chiu-Wai, Maggie Cheung, Rebecca Pan, Kelly Lai Chen, Siu Ping-Lam, Mama Hung, Joe Cheung, Koo Kam-Wah, Chan Man-Lei, Sunny Sun, Roy Cheung
Regia: Wong Kar-wai
Sceneggiatura/Autore: Wong Kar-wai
Colonna sonora: Michael Galasso, Umebayashi Shigeru
Fotografia: Christopher Doyle, Mark Lee Ping-Bing, Kwan Pung-Leung
Costumi: William Chang
Produttore: Wong Kar-wai, Ekin Cheng
Produzione: Cina, Hong Kong, Cambogia, Tailandia
Genere: Orientale, Drammatico
Durata: 98 minuti

Un amore racchiuso in un involucro senza tempo. / 25 agosto 2015 in In the Mood for Love

In The Mood For Love è un film che va ascoltato, lasciando che lo sguardo vaghi in direzione dei profondi ed ottenebrati silenzi di cui si esso si compone. Silenzi che ricamano tempi e luoghi evanescenti, in cui scorgere impalpabili destini.
La pellicola è l'emblema di una chimerica illusione, figlia di aspirazioni e desideri, lasciati in balia di... continua a leggere » etichette e convenzioni sociali. Ma soprattutto paure, che lambiscono le rive del rimpianto, per nutrirsi dei piccoli piaceri del passato.
Wong Kar-wai è abile a descrivere un amore racchiuso in un involucro senza tempo. Un amore onirico, celestiale, che non può essere raccontato, se non sotto forma di inconfessabile segreto.

20 novembre 2013 in In the Mood for Love

Delicatissima e bellissima storia di due solitudini e di un amore che non si è mai concretizzato lasciando ai due mancati amanti solo uno struggente ricordo.
Superlativi i due interpreti (premio a Tony Leung come miglior attore al festival di Cannes 2000 anche se io l’avrei assegnato alla stupenda Maggie Cheung) , ma superba la regia di Wong Kar-way.... continua a leggere »
Un ulteriore esempio di come ormai il grande Cinema si esprima sempre di più in lingua asiatica.

22 ottobre 2013 in In the Mood for Love

La cosa più bella di questo film è che contano più le parole non dette, i dialoghi non pronunciati, le sensazioni che si muovono sotto la pelle e che la maestria di Wong Kar Wai va a ricercare nelle inquadrature dei personggi (bravissimi entrambi) che si raccontano, si incrociano, si conoscono e si amano.
La sceneggiatura di per sè conta poco, le... continua a leggere » battute se ascoltate di per sè comunicano poco, sono gli sguardi a far la differenza e a sostenere quest'intensa storia d'amore e di destini incrociati. Forse questa è un pò la cifra del cinema orientale.
Magnifica la fotografia che esalta i colori di ogni particolare, anche degli abiti della protaginista, e, come in altre occasioni, magistrale la scelta della musica.

6 marzo 2013 in In the Mood for Love

La descrizione di un amore impossibile, etereo, trasporta lo spettatore per le emozioni e la poesia delle sue immagini ma soffre di una narrazione talvolta troppo abbozzata e lasciata tra le righe.

6 marzo 2013 in In the Mood for Love

Un film fatto quasi escusivamente di musica, di sguardi e gesti. Molto intenso e malinconico. 7 e mezzo.P.S. Di chi è il figlio?