2004
30 Recensioni su

Se mi lasci ti cancello

/ 20048.01260 voti
Se mi lasci ti cancello

Un film romantico che sa sciogliere anche i più cinici / 16 ottobre 2017 in Se mi lasci ti cancello

Mi sono sempre tenuto lontano da questo film, per il semplice fatto che non mi piacciono i film romantici, le storie d'amore.
Tuttavia, questo "Se mi lasci ti cancello" (inutile infierire sulla bislacca scelta del titolo italiano...) è l'ennesima prova che un bel film riesce a colpire anche chi non apprezza il suo genere.
Viene raccontata una storia... continua a leggere » d'amore, in maniera matura; con romanticismo e poesia, ma senza scadere in melensaggini inutili o un'eccessivo stereotipo delle coppiette felici e poi in crisi.
E' insomma una storia matura, che riesce ad emozionare.
Il merito è naturalmente di un'ottima regia ed interpretazione degli attori (un grande Jim Carrey), ma anche di una trama che sa sorprendere.
Infatti, dopo la prima mezz'ora, pur piacendomi quello che vedevo, mi spaventava l'idea che la tirassero troppo per le lunghe; come poter continuare per ancora un'ora in quel modo senza annoiare? Invece, ci sono dei bei colpi di scena, degli sviluppi inaspettati, sia nella mente del protagonista che fuori.
Insomma, un film che sicuramente merita in pieno la sua fama positiva.

Assurdo, amaro, bello / 9 febbraio 2017 in Se mi lasci ti cancello

Questo film mi ha trasmesso un senso di amarezza sia facendomi pensare a come i bei ricordi possano svanire irrimediabilmente... che per la storia, costruita su una relazione andata male che all'inizio sembrava tanto perfetta, fino ad essere surreale; sarebbe stato banale però... il film invece si evolve in una trama inaspettata attraverso i ricordi... continua a leggere » cattivi, prima, che mostrano una coppia distrutta, e i bei ricordi, dopo....è spettacolare la rappresentazione della capacità della mente di alterare il ricordo a causa delle interferenze da parte del desiderio. Insomma sembra quasi che abbiano realizzato questo film sotto mia richiesta. Un film in cui vengono rappresentate scene che descrivono ricordi...è eccezionale. Eccezionale anche la trama, ricca anche di altri significati, con un particolare riferimento ai personaggi della clinica e alle loro storie che poi verranno fuori verso la fine. La Kate che interpreta la ragazza dai capelli colorati mi piace molto, è davvero molto bella. Mentre devo ammettere che Jim Carry (nonostante fosse il mio attore preferito) forse non era l'attore adatto per questo film... anche se da un certo punto di vista ci sta bene, visto che per un film assurdo ci vorrebbero attori assurdi.

The world forgettin’ by the world forgot / 26 dicembre 2016 in Se mi lasci ti cancello

Non è facile parlare di Eternal Sunshine of the spotless mind. Non è facile perché non si tratta di un film facile. Si tratta di un film estremamente complesso, nella sua struttura, e nelle sue tematiche. Non è facile parlare della fine di una storia d'amore, in maniera originale, o addirittura geniale. Non è facile creare dei protagonisti abbastanza... continua a leggere » interessanti. Non è facile caratterizzarli, sia nei loro tratti distintivi, che nelle più impercettibili sfumature.
Non è facile ambientare un film nella testa del suo protagonista, e creare una successione di ricordi abbastanza plausibili da poter far identificare lo spettatore. Non è facile commuovere, non è facile mostrare la grande differenza tra ciò che accade all'interno della testa, e tutto il mondo che si trova al suo esterno. Eppure questo film si prende la responsabilità di inserire tutti questi elementi, e di dare loro forma e coerenza. Questo film riesce a trovare un linguaggio fruibile, un metodo plausibile, per mostrare qualcosa di incredibile. E la poesia che tocca mescolando reale e onirico, è qualcosa di sensazionale e indescrivibile. Non è un film facile, non è semplice, ma è perfetto nella sua deliziosa complessità. E' questo film l'eterno splendore di una mente senza macchia.

Non è la solita commedia! / 27 giugno 2016 in Se mi lasci ti cancello

Darei un 7,5 a questo film. Dal titolo sembra la solita commedia italiana, invece è qualcosa di molto di più. Una storia d'amore profonda, originale, commovente. All'inizio è un po' confuso, poi pian piano si chiarisce tutto. Vale la pena vederlo senza lasciarsi condizionare dall'apparenza del titolo né dalla presenza di Jim Carrey che stavolta non... continua a leggere » interpreta nemmeno lontanamente un ruolo comico!

Sparate a chi ha scelto il titolo / 1 aprile 2016 in Se mi lasci ti cancello

Titolo insensato, lo si è già detto , non mi dilungo. Sorprendente film che mischia fantascienza , commedia romantica e atmosfere leggermente noir e soffuse. A volte mi ha ricordato Inception...anche se dovrei dire il contrario visto che il capolavoro di Nolan è arrivato 6 anni dopo.Bravo Carrey , eccellente la Winslet.

Quel grande genio di Charlie Kaufmann! / 11 dicembre 2014 in Se mi lasci ti cancello

Sceneggiatura del grande Charlie Kaufmann ( Premio Oscar 2005), regia visionaria e poetica di Gondry, due ottimi protagonisti, Jim Carrey ( drammatico, per una volta) e Kate Winslet, che si amano e si dimenticano in eterno, una geniale e strana idea di Charlie Kaufmann, purtroppo penalizzata dal titolo italiano. Da vedere assolutamente!

BUON FILM / 29 settembre 2014 in Se mi lasci ti cancello

durante la visione di questo film levatevi dalla testa il Jim Carrey che interpreta parti comiche , ma siate pronti a vederlo sotto una nuova luce piu' seria.
Questo sta a dimostrare la duttilità di questo attore .
riguardo il film che dire, veramente un buon film , una storia d'amore commovente
lottare per non perdere neanche un ricordo...
Il... continua a leggere » ritrovarsi , il riscoprirsi.. veramente affascinante , la trama ti prende molto poiché all'interno vediamo piu di una storia d'amore
DA VEDERE

titolo / 26 settembre 2014 in Se mi lasci ti cancello

Tremenda la traduzione del titolo in italiano.

16 settembre 2014 in Se mi lasci ti cancello

Mi è capitato di vederlo in tv, devo essere sincera... Non mi è piaciuto per niente e non posso nemmeno dire i motivi perché mi sono già scordata il film, non mi aveva colpito per niente comunque

“Eternal Sunshine Of The Spotless Mind” / 17 aprile 2014 in Se mi lasci ti cancello

Kaufman conferma la grande creatività ed inventiva che lo contraddistinguono e di cui si vedono i frutti migliori nelle sue articolate sceneggiature (Essere John Malkovic, Il Ladro Di Orchidee). Insieme a Michel Gondry, confeziona una pellicola egregia sul rapporto tra amore e ricordo, ben messo in scena da due bravi Jim Carrey e Kate Winslet. Molto bella... continua a leggere » e suggestiva poi, la colonna sonora del film.
Unica nota stonata della pellicola: l'inguardabile adattamento italiano del titolo. Se non mi avessero detto a che genere di film andavo incontro, mi sarei aspettato qualcosa stile "Io, Me & Irene" o "Una Settimana Da Dio".

15 aprile 2014 in Se mi lasci ti cancello

Quando, con tono lieve e disincantato, un film racconta un argomento che mi sta particolarmente a cuore come, in questo caso, la bellezza del sentirsi unici, incancellabili, indelebili per una persona (e quanto difficile in realtà sia, il sentirsi così), io muoio.

14 luglio 2013 in Se mi lasci ti cancello

“Non sono andato al lavoro stamani, ho preso un treno per Montauk, non so perché”

Il Palinsesto italiano, che lo riproponeva questa sera su La 7 mi ha rimandato alla memoria questo gioiellino di film che è “Eternal sunshine of the spotless mind” di Michel Gondry, sceneggiato da Charlie Kaufaman, la più particolare e forse anche più profonda... continua a leggere » commedia romantica che abbia mai avuto la fortuna di vedere. E pensare che mi ci sono avvicinato tardissimo, “snobbandola” per il genere che non mi si addice tanto e soprattutto per via dell'orribile titolo dato per la distribuzione italiana, il pessimo, ridicolo, schifoso titolo di “Se mi lasci ti cancello”, messo a posta per farla sembrare una stupida commediola romantica, tipo quelle made in italy attualmente, in modo da richiamare più gente al botteghino. Ed invece è tutt'altro... la sceneggiatura, vincitrice del premio Oscar, è estremamente originale, la regia di Michel Gondry è eccezionale, ricca di trovate visive davvero raffinate ed emozionanti. E soprattutto per tutta la durata del film si respira un'amtosfera splendida e nonostante la complessità della trama si resta affascinati e coinvolti dalla storia d'amore tra i due protagonisti, trattata con una sensibilità ed una profondità che ultimamente non la si incontra di frequente al cinema. E così ci si immerge progressivamente in un viaggio caleidoscopico nella vicenda personale dei protagonisti, nel loro inconscio, tra i vicoli bui della mente, nel loro passato, nella loro infanzia ed il tutto assume alti livelli di poeticità, per l'attenzione ai sentimenti, alla psicologia dei personaggi, per via di dialoghi frizzanti, a tratti ironici, a tratti profondi. Ci si emoziona, ci si emoziona tantissimo. Si sorride, a tratti si ride, pur assaporando sempre una certa malinconia, che rende ogni scena ancora più bella.

Ecco, fidatevi e diffidate come la peste dal titolo italiano. Il titolo inglese è tratto invece da questi versi di Alexander Pope:
"How happy is the blameless vestal's lot!
The world forgetting, by the world forgot.
Eternal sunshine of the spotless mind!
Each pray'r accepted, and each wish resign'd."

"Com'è felice il destino dell'incolpevole vestale!
Dimentica del mondo, dal mondo dimenticata.
Infinita letizia della mente candida!
Accettata ogni preghiera e rinunciato a ogni desiderio."

“Infinita letizia della mente candida”, priva di ricordi. E' infatti un film proprio sull'importanza dei ricordi, positivi o negativi che siano. E' un film che ci dice, con i suoi tratti poetici ed onirici, che nella vita non bisogna cancellare assolutamente niente. Che ogni esperienza fa parte di noi, ci costruisce. E che i rapporti amorosi non possono essere perfetti, ma quando c'è amore non c'è marchingegno che tenga che lo possa in qualche modo deturpare.

La trama è apparentemente complessa e si sviluppa attorno all'invenzione da parte di una fantomatica clinica / società medica americana di un metodo per rimuovere i ricordi dalla mente delle persone. A questa “cura” si sottopongono la bizzarra e vivace Clementine Kruczynsky (interpretata da una splendida e come al solito bravissima Kate Winslet, qui con dei capelli coloratissimi che mi fanno impazzirre) e Joel Barish (Jim Carrey) per dimenticare la loro storia d'amore, arrivata ormai al capolinea. Non è mia intenzione stare a snocciolare la trama in tutta la sua complessità (fatta di due storie parallele e flashback, senza linearità temporale. Più difficile a raccontarla che a seguirla durante la visione). Sta di fatto che per un motivo che scoprirete, il film inizia con Joel che invece di recarsi al lavoro decide quasi impulsivamente di scendere dal treno e recarsi invece a Montauk (“Non sono andato al lavoro stamani, ho preso un treno per Montauk, non so perché”), cittadina di mare dove incontra nuovamente Clementine. Ovviamente i due sono ancora una volta attratti l'uno dall'altra e si innamorano di nuovo. Si torna quindi indietro nel tempo alla sera in cui Joel si è sottoposto al trattamento per cancellare la memoria e da lì in poi si dipana il film, con simpatiche situazioni in cui sono protagoniste anche Kirsten Dunst ed Elijah Wood, con quel mix eccezionale tra ironia e malinconia, e soprattutto con una leggerezza fantastica (in contrasto con la complessità della trama, grazie alla maestria della premiata ditta Gondry-Kaufman)...
La sequenza in cui Joel e Clementine si distendono sul lago ghiacciato per guardare insieme le stelle è di una poeticità da far venire i brividi. Al termine della storia, il finale agrodolce, che non da certezze, non chiude nessuna porta e non ne apre di nuove, ma lascia tantissimi spunti di riflessione e quel sapore dolce in bocca, tanta voglia di amarsi per quello che siamo, con i nostri difetti. E' l'epilogo perfetto per quella che è davvero una bella perla da riscoprire...

"In questo momento potrei morire Clem, io mi sento...così felice, non avevo mai provato cosa fosse la felicità, sono esattamente... dove voglio essere!"

Tra il 6 e il 7. / 25 giugno 2013 in Se mi lasci ti cancello

Comincio dicendo che la traduzione italiana del film fa pensare ad una commedia senza senso, ma in realtà non è così. Il film in sé lo trovo molto confusionario.. all'inizio è molto bello ma poi ho fatto fatica a seguirlo. La mia intenzione è quello di rivederlo una seconda volta per cogliere dei dettagli che mi sono sfuggiti e per comprenderlo... continua a leggere » maggiormente.

Ottimo / 12 maggio 2013 in Se mi lasci ti cancello

Storia originale ed interessante, un po' scarso dal punto di vista della fotografia e della sceneggiatura ma la storia sopperisce a questa piccola mancanza. Due innamorati per chiudere la loro storia si fanno cancellare i reciproci ricorda dalla propria memoria .... ma il destino non si rassegna ...

L’eterno splendore della mente candida / 30 aprile 2013 in Se mi lasci ti cancello

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Consiglio a tutti di guardare il film prima di leggere quanto segue.
Joel Barish e Clementine Kruczynski sono una coppia come tante, probabilmente come tutte… Il loro rapporto è fatto di alti e bassi e purtroppo come è inevitabile dopo i primi meravigliosi anni ecco che subentra la routine e le futili litigate. Eternal Sunshine of the Spotless Mind... continua a leggere » parla della loro storia… A seguito di una furiosa discussione (la classica “goccia che fa traboccare il vaso”) Clementine decide di sottoporsi ad uno speciale trattamento presso la Lacuna Inc. clinica diretta dal Dottor Howard Mierzwiak che sostiene di essere in grado di cancellare ricordi specifici dalla mente di una persona. Clementine sceglie di far cancellare Joel dalla sua mente, eliminando così tutti i ricordi collegati alla loro storia d’amore. Naturalmente Joel una volta presa coscienza di quanto accaduto decide di non essere da meno e di sottoporsi anche lui all’intervento. Il film è un lungo viaggio onirico all’interno della mente/memoria di Joel che, ripercorrendo tutte le tappe del suo/loro amore, in poco tempo si accorge dell’errore commesso e di non voler più cancellare Clementine, ma forse è troppo tardi…
Ci sono diversi punti che rendono questo film così riuscito e, a mio avviso, meraviglioso.
In primo luogo la sceneggiatura del geniale Charlie Kaufman già famoso per “Essere John Malkovich” e “Adaptation – Il ladro di orchidee”. L’effetto catartico è garantito, lo spettatore non può non calarsi interamente all’interno della storia sperando in un lieto fine per poi restare soddisfatto ma con l’amaro in bocca per il geniale finale.
Eccellente lavoro anche del regista Michel Gondry e della direttrice della fotografia Ellen Kuras che regalano allo spettatore un’immagine più bella dell’altra e una lunga serie di dettagli che molto facilmente sfuggono ad una prima visione.
Infine l’interpretazione della sempre ottima Kate Winslet e di un Jim Carrey che, dopo aver già dimostrato la sua bravura in The Truman Show e in Man on the Moon, si consacra come attore di qualità anche al di fuori del contesto comico.
Lo scarso successo del film al cinema, qui in Italia, lo dobbiamo soprattutto alla folle decisione di tradurre il titolo in “Se mi lasci ti cancello” per cercare di accattivarsi le masse di ragazzini che, convinte di andare a vedere l’ennesima commedia americana da quattro soldi o una sorta di Ace Ventura 3 – L’acchiappa ricordi , si ritrovavano di fronte un film profondo e non immediato e ne furono delusi. Sicuramente, come dicevamo per Melancholia, per capire appieno questo film bisogna riuscire ad immedesimarsi nei personaggi e per poterlo fare bisogna avere un cuore pulsante, pieno o in brandelli che sia…
Consiglio caldamente questo film a tutte le coppie per commuoversi insieme al proprio amato e a tutti i single a cui è appena finita una storia d’amore importante per autogirarsi il coltello nella piaga e per tenere sempre vivo il ricordo dell’Amore provato e ricevuto!
Vi lascio con la poesia di Alexander Pope da cui è tratto il titolo del film…
« Com’è felice il destino dell’incolpevole vestale!
Dimentica del mondo, dal mondo dimenticata.
Infinita letizia della mente candida!
Accettata ogni preghiera e rinunciato a ogni desiderio. »

17 febbraio 2013 in Se mi lasci ti cancello

Se nn fosse per jim carrey... grr quando lo detesto! sarà per questo che preferisco di gondry l'arte del sogno...

21 gennaio 2013 in Se mi lasci ti cancello

.

bello / 12 gennaio 2013 in Se mi lasci ti cancello

un po' troppo psicologico per i miei gusti, ma affascinante e dolce

29 dicembre 2012 in Se mi lasci ti cancello

Sono sicuro di non aver visto un film, ma semplicemente sono stato scaraventato in un vortice di colori e di immagini. Troppo lunga la corsa alla conservazione del ricordo, troppo corto il resto. Verso la fine il film si salva, però resta ancora tutto TROPPO confusionario.

Balletto di immagini / 21 novembre 2012 in Se mi lasci ti cancello

Poche volte ho visto film più incasinati di questo. Leggo di Gondry che è un mago del videoclip; beh si vede, questo film è un balletto di immagini perennemente in equilibrio tra sonno e veglia, indubbiamente ha un suo fascino fuori dagli schemi ma è pure un'operazione di esibizionismo scenografico. Il soggetto è interessante - la rimozione... continua a leggere » "ambulatoriale" del ricordo - e l'idea di fondo geniale; ma Jim Carrey non mi è mai piaciuto, nè con la maschera verde nè con le interpretazioni 'impegnate', Kate Winslet nemmeno, e poi le storie d'amore non mi catturano più dai tempi di Harry e Sally.

p.s. Visto? Non ho speso una sola parola sulla faccenda del titolo. Si può fare :-)

Ma che titolo è? / 5 luglio 2012 in Se mi lasci ti cancello

A vederlo così sembra una commedia leggera un po' stupida invece è un film molto più profondo di quello che volevano farlo apparire.... Fa ridere e piangere insomma è da vedere!

Saro` l’unica? / 28 febbraio 2012 in Se mi lasci ti cancello

Dopo milioni di persone che mi consigliavano di vedere questo film, io e Luisa ci siamo messe a guardarlo. E stata una delusione. Non so. Saremo le uniche ma ci aspettavamo qualcosa di piu`.

Di come una traduzione oscena del titolo possa rovinare un film / 28 febbraio 2012 in Se mi lasci ti cancello

"Eternal sunshine of a spotless mind".
Tradotto letteralmente sarebbe più o meno: "L'alba continua di una mente senza ricordi".
Ora, io non sono un genio, non faccio (per sfortuna, perchè sarebbe bellissimo) il traduttore o l'adattatore di testi, ma perchè, perchè dico io, tradurre un titolo così bello in..."Se mi lasci ti cancello"?!? Che pare la... continua a leggere » solita boiata di film che solo se non rimane altro da vedere al cinema, potrei vedere! Anzi, nemmeno, di fatti quando uscì al cinema non mi passò nemmeno in mente di guardarlo!
Il film è un tantino complicato da capire ma molto bello! Jim Carrey è bravissimo, Kate Winslet pure, consigliatissimo!

Non lasciatevi ingannare dal titolo! / 2 febbraio 2012 in Se mi lasci ti cancello

Un titolo stuprato! Credevo fosse la classica commedia romantica alla "Se Scappi ti Sposo" e invece ecco un film bellissimo con un significato profondo che una volta finito ti lascia in silenzio a riflettere. Vale davvero la pena cancellare i ricordi?

Bellissimo film…titolo sbagliato! / 13 settembre 2011 in Se mi lasci ti cancello

Il film è davvero bello...purtroppo il titolo fa pensare ad una sceneggiata americana ma non è assolutamente cosi'! é stato tradotto male...

27 agosto 2011 in Se mi lasci ti cancello

Non saprei descrivere come mi sono sentita al termine del film.
Cancellare i ricordi di un amore per non soffrire più? Ma tenere così follemente all'amore stesso da non riuscire a permettere che tutti quei momenti vengano cancellati.
"Ricordati di me, fa del tuo meglio"
E' confusione quella che si crea in chi guarda il film, la confusione di chi -quasi... continua a leggere » alla fine- vorrebbe ritornare a guardare le prime scene, per avere la certezza di averle davvero viste.
C'è un'interazione tra i personaggi e noi, e ne sono convinta.
{Anche in questo caso ,purtroppo, la traduzione italiana non è rimasta fedele al titolo originale}

21 maggio 2011 in Se mi lasci ti cancello

In fin dei conti chi non ha mai pensato, anche solo per un attimo, di farsi cancellare i ricordi legati a un amore finito male, specie se davvero importante? Ma come intuisce il protagonista (un bravissimo Jim Carrey, che non fa l'idiota almeno per una volta), assieme a quelli brutti, verranno eliminati anche tutti i momenti belli...e allora meglio... continua a leggere » tenerseli tutti! Da urlo i capelli di Kate Winslet!

20 maggio 2011 in Se mi lasci ti cancello

E' un viaggio emozionale a fior di pelle, per la prima volta mi sono trovata a comprendere con tenerezza i limiti e le debolezze umane.Ho sbagliato, l'ultima volta dal parrucchiere dovevo chiedere uno SFACELO BLU.

titoli / 18 marzo 2011 in Se mi lasci ti cancello

Inizialmente lo avevo snobbato a causa del titolo italiano e dalla presenza di Jim Carrey, presupposti che mi avevano fatto pensare a un film comico demenziale... Su insistenza di un amico l'ho visto e mi sono ricreduta... Da allora mi documento sui titoli originali.

Forse. / 14 febbraio 2011 in Se mi lasci ti cancello

...Alla fine forse la vita è così: se ti svegli i sogni finiscono. Tutti.
Forse, guardando l'altro lato del cuscino, la vita è solo l'incubo dei sogni.
Il mostro sotto al letto.
...Forse i ricordi sono solo le parole che provano a disegnare i contorni di un un colore difficile da cancellare.
Forse la magia del cinema è solo questa...Ti allontana dal... continua a leggere » te stesso imposto avvicinandosi con passo da impostore al tuo cuore.
Vite in uno specchio senza brame nè reame.
Il potere delle droghe.
Amore, della stessa materia dei sogni.
Un vero sballo.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.