?>Recensione | Equals | il voto sarebbe un 6.5

Recensione su Equals

/ 20156.047 voti

il voto sarebbe un 6.5 / 14 settembre 2017 in Equals

Discreto film di fantascienza.
Siamo nel futuro, in una società dove i sentimenti sono stati banditi (Annullati) e gli esseri umani (se si possono ancora considerare tali) vivono senza provare emozioni.
Ma una malattia (Vista come la peste e trattata come tale) risveglia emozioni ormai sopite; il film si concentra su Silas (Nicholas Hoult) che scopre di essere al primo stadio della malattia. Si innamora di Nia (Kristen Stewart) che, contrariamente a lui, cerca di nascondere l’affiorare dei sintomi.
Interessante l’idea di trattare i sentimenti come una gravissima malattia infettiva, ma lo svolgimento è a tratti un pò lento come se anche lo spettatore, come i protagonisti, debba adattarsi a queste nuove e sconvolgenti sensazioni. A un certo punto rischia di trasformarsi in un Romeo e Giulietta con un paio di citazioni e non solo.
Discreto il finale in cui sembra prevalere il detto: Nulla è più forte dell’amore.
Nel resto del cast da citare Guy Pearce nei panni di Jonas, colui che introduce Silas in una specie di gruppo di sostegno tipo Alcolisti Anonimi, Jacki Weaver è Bess.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext