2013

Ender's Game

/ 20136.2136 voti
Ender's Game
Ender's Game

Il giovane Ender ha uno spiccato talento per condurre operazioni di guerra in simulazione, e viene inviato su un satellite per l'addestramento. Lo Stato Maggiore terrestre avverte il pericolo di una nuova invasione di Formic, una razza aliena che vive su pianeti inospitali dotata di un gigantesco potenziale bellico.
paolodelventosoest ha scritto questa trama

Titolo Originale: Ender's Game
Attori principali: Asa ButterfieldHarrison FordHailee SteinfeldViola DavisAbigail BreslinBen Kingsley, Aramis Knight, Suraj Partha, Moisés Arias, Khylin Rhambo, Jimmy 'Jax' Pinchak, Conor Carroll, Nonso Anozie, Tony Mirrcandani, Stevie Ray Dallimore, Andrea Powell, Brandon Soo Hoo, Han Soto, Kyle Clements, Kelvin Harrison Jr.
Regia: Gavin Hood
Sceneggiatura/Autore: Gavin Hood
Colonna sonora: Steve Jablonsky
Fotografia: Donald McAlpine
Costumi: Dan Moore, Christine Bieselin Clark
Produttore: David Coatsworth, Alex Kurtzman, Roberto Orci, Robert Chartoff, Gigi Pritzker, Deborah Del Prete, Lynn Hendee, Orson Scott Card, Linda McDonough, Bill Lischak, Mandy Safavi, Ed Ulbrich, Ivy Zhong, Venkatesh Roddam, Ted Ravinett
Produzione: Usa
Genere: Guerra, Fantascienza
Durata: 114 minuti

sufficiente / 5 Maggio 2015 in Ender's Game

sufficiente

23 Novembre 2014 in Ender's Game

Buon film di fantascienza tratto dal libro di Orson Scott Card (che ha dato inizio a un ciclo di libri; da vedere se ci saranno seguiti anche nei film).
Il film segue l’addestramento e la crescita di Ender, un giovane costretto come altri suoi coetanei a rinunciare alla sua giovinezza per essere addestrato come un “soldato spaziale” per evitare un’altra invasione aliena (del popolo dei Formic). Un buon cast con il protagonista Asa Butterfield che si era già fatto notare in “Hugo Cabret”, Harrison Ford nei panni del capitano che arruola il giovane Ender (affiancato da Viola Davis), Ben Kingsley, Hailee Stainfeld (“Il grinta”) nei panni della combattiva Petra e Abigail Breslin nel ruolo della sorella di Ender. Un buon film che riesce a far riflettere anche sui nostri tempi e il finale che sorprende un pò.

Leggi tutto

Carino, ma…. / 15 Settembre 2014 in Ender's Game

Una pellicola un po’ sopravvalutata. Peccato che molti spunti erano buoni e che la pellicola non annoia. Il percorso interiore di un bambino in una guerra futuristica era un’idea molto allettante. Non dico che sia stato brutto, anzi. Ma poco “serio”, perchè punta pù a colpire lo sguardo con la fantascienza e gli ottimi effetti speciali, anche se fa un ottimo lavoro col personaggio di Ender. Bravo Ford, ma Kingsley poteva applicarsi di più (sembra Il Mandarino di “Iron Man 3″… dai!) Credo sia un film che divide. Magari a voi piacerà più di me.

Leggi tutto

Edulcorato rispetto al libro. / 8 Agosto 2014 in Ender's Game

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Belli gli effetti speciali e gli scorpioni alieni, le battaglie e le simulazioni ma, rispetto al libro, il film è troppo veloce ed edulcorato. Manca la pressione psicologica che avvertivano i bambini, oltre che le età degli attori sono molto maggiori che nel libro.
Manca anche la parte politica terrestre. Peccato.

Da non prendere come uno sparatutto-intergalattico! / 20 Aprile 2014 in Ender's Game

“Ender’s Game” è tutto un grande viaggio nella crescita del protagonista, Ender, appunto. Un viaggio che si popola di navi spaziali, ambientazioni futuristiche, battaglie a gravità zero, ma che si costruisce essenzialmente su un ingrediente chiave: la forza e il senso di colpa.
Il film (riprendendo il libro in una maniera che reputo adeguatissima) gioca sull’intelligenza, la forza, la propensione al comando di Ender, ma al contempo con il suo desiderio di pace e la sua propensione a “fare la cosa giusta”.

Ender è un bambino cresciuto troppo in fretta e spesso è costretto a trovarsi di fronte a situazioni di cui non capisce il vero fine: tutta la sua battaglia è una lotta per controllare la sua vita, ma paradossalmente riuscirà a farlo solo nel momento più tragico, quando sarà stato supremamente sfruttato.

Per tutto il film si respira la straordinaria sensazione del “c’è qualcosa che non va” ed essa, lungi dall’infastidire, lo rende una vera calamita per gli occhi.
Ma “Ender’s Game” è molto di più: è scoprire come nasce e cresce un capo, è seguire una giovane ciurma di neonati soldati nel loro viaggio verso la vittoria, è la sua ambientazione futuristica (a mio parere magistralmente realizzata), le battaglie a colpi di pistole laser, è una domanda sul perché si combatte e cosa ci spinge a farlo.

A mio parere assolutamente da vedere (ancor meglio se prima si legge il libro), perchè oltre al lucido messaggio che è in grado di evocare le quasi due ore di film non risultano per nulla pesanti.
(P.S. particolare attenzione va riservata alle figura del Colonnello Graff e del Maggiore Anderson!)

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.