Recensione su Elizabethtown

/ 20056.7311 voti

1 dicembre 2011

Inizio lento ma poi il film si sviluppa bene, simpatica commedia. Tira su di morale perchè anche se sei precipitato in fondo alla società, ti può sempre capitare qualcosa di bello che ti risolleva (almeno lo spirito se non proprio la considerazione degli altri).
Paradossali ma simpatiche le lunghe telefonate tra Drew e Claire.
Bravo il protagonista Orlando Bloom, finalmente in giacca e cravatta (dopo molti film in costume); bella e solare Kirsten Dunst. Un ruolo strano il suo; hostess logorroica che irrompe nella vita di Drew nel suo momento peggiore (ha fatto perdere “quasi” un miliardo di dollari alla sua azienda, sta andando al funerale del padre ed è stato lasciato dalla fidanzata) e riesce a distrarlo dalle sue intenzioni suicide…
Essendo un film di Cameron Crowe (il regista di “Quasi famosi”), la colonna sonora è parte fondamentale del film, protagonista anch’essa a sottolineare i vari momenti.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext