4 Recensioni su

El Camino: Il film di Breaking Bad

/ 20196.2138 voti

Puntata extra di Breaking Bad / 18 Ottobre 2019 in El Camino: Il film di Breaking Bad

El Camino: Il film di Breaking Bad consiste in una puntata espansa e, in fin dei conti, non richiesta della serie tv di cui rappresenta il lineare sequel.
Pur non essendo una produzione non necessaria, però, non mi ha disturbato più di tanto, a parte il minutaggio, a mio parere eccessivo. In fondo, non mi è dispiaciuto rivedere personaggi, tempi e modi di uno dei telefilm che ho amato di più negli ultimi anni. Anche se, a dirla tutta, per essere contenta in maniera molto simile, ho pur sempre a disposizione lo spin-off di Breaking Bad, la serie tv Better Call Saul, un eccellente compendio di sceneggiatura, regia, interpretazioni. A proposito, non vedo l’ora che arrivi in tv la quinta stagione, prevista per il 2020.

Leggi tutto

Ha confermato che non ne sentivo il bisogno / 18 Ottobre 2019 in El Camino: Il film di Breaking Bad

L’ho trovato estremamente lento e noioso.
Oltre che forzatamente nostalgico, tanto che mi sono addormentato un paio di volte.
Aaron Paul assomiglia molto più al ragazzetto super-pilota di Need For Speed , che a sua volta molto spesso ricordava Jesse Pinkman…Un loop senza uscita.
Classica forzatura di cui – personalmente – non sentivo alcun bisogno . Come non sentivo alcun bisogno della quinta stagione di BB , aggiungo.

Leggi tutto

Commento + Video recensione / 12 Ottobre 2019 in El Camino: Il film di Breaking Bad

Un sequel di cui non sentivo il bisogno ma che si è rivelato, comunque, una piacevole sorpresa. Una sorta di western metropolitano, che avrebbe potuto funzionare anche come film a se ma che resta ancorato in tutto e per tutto alla serie. Intrattiene, appassiona e mette tensione. Bene così. LINK alla mia video recensione qui: https://youtu.be/wMjstw7ZdeI

Il cerchio si chiude? / 11 Ottobre 2019 in El Camino: Il film di Breaking Bad

Capisco che si siano create delle aspettative altissime attorno a questo film e che, per qualcuno, non siano state ripagate, però scusate ma cosa vi aspettavate?

El Camino non è un capolavoro, va bene, ma è un film giusto, nel senso letterale del termine, è la (forse) chiusura di uno splendido racconto, semplicemente il finale di una storia raccontata perfettamente, è come se fosse una sesta stagione composta da un episodio di 120 minuti.
Forse al pubblico non piace la normalità, si aspetta sempre che succeda chissà cosa. La semplicità,molte volte, è la scelta migliore.

Bravo Gilligan, ritmo narrativo scandito alla perfezione, dietro la cinepresa fa sempre la sua porca figura, ottimo il montaggio, che alterna bene i flashback al presente, senza mai creare confusione, sceneggiatura che non sbava e tiene bene le due ore di film.
I momenti di suspance sono calibrati bene e idem per quelli di riflessione.
La fotografia di Marshall Adams è splendida, rende il tutto più intenso e credibile, mi ha ricordato pesantemente quella di Sicario di Villeneuve, superba anch’essa.
Ho apprezzato l’idea di posizionare dei piccoli omaggi alla serie sparsi qua e la, con delicatezza e senza strafare.
Aaron Paul? Jesse Pinkman ce l’ha cucito addosso, ottima prova attoriale, anche il resto del cast ha supportato egregiamente la pellicola anche se con tante piccole parti, che approfondiscono però la storia della serie e non cadono mai nel banale.

El Camino sembra che cammini come un funambolo da un’altezza spropositata, data l’aspettativa che c’era, ma gli elementi che lo tengono in equilibrio sono dosati intelligentemente da un Gilligan che ha dimostrato ampiamente le sue capacità registiche.
Un piccolo consiglio che mi sento di dare: fatevi un rewatch della serie e poi guardatevi questo film, vi sembrerà tutto al posto giusto.
Attendo la 5a di Better Call Saul per dire che la storia è chiusa davvero, Vince Gilligan non me la racconta giusta e ho idea che troverà un modo per ricollegarsi a El Camino.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.