Recensione su Easy Rider

/ 19697.4247 voti

Non è il mio genere ma.. / 9 Gennaio 2013 in Easy Rider

1969, Dennis Hopper alla regia e come attore protagonista, Jack Nicholson nominato agli oscar come attore non protagonista, Peter Fonda, american chopper e viaggi coast to coast, il film detto così è una gran bomba e probabilmente lo è anche peccato che a me non sia piaciuto così tanto. Saranno i dialoghi campati in aria ( detta anche dagli stessi attori) sarà che i film sulla droga non mi ispirano tanto ( puritano is the way) però forse mi aspettavo di più ( un po’ come Taxi Driver) e invece non ho visto niente di eclatante. L’unica cosa sempre degna di nota è la recitazione di Jack Nicholson che si conferma anche lui ai primi posti nei miei attori preferiti, un uomo come lui non può essere eguagliato, non può nemmeno essere un comune essere mortale. Direi che è sempre un piacere vederlo anche quando il film annoia. Come dicevo la storia lascia a desiderare, poiché è la storia di questi due ragazzi che, venduta una partita di droga comprano due moto e viaggiano per andare a vedere il carnevale di New Orleans però forse l’insieme dei fattori che elencavo prima rende tutto un po’ cult ( soprattutto per gli anni 70) e quindi sono la voce fuori dal coro. Unica cosa che mi ha veramente entusiasmato: la libertà americana di girare in moto senza casco per tutto il tempo. Sarebbe da fare, magari con una bella Ducati Monster, come piace a me. Il chopper lo lascio a Dennis Hopper. Per me è un 7/10 con la clausola: se ti piace il genere allora è dieci secco. Comunque sempre da vedere almeno una volta: MUST.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext