La valle dell'Eden

/ 19557.876 voti
La valle dell'Eden

California, 1917. Cal e Aron Trask sono fratelli ma hanno un carattere completamente diverso. Impulsivo e insofferente il primo, serio e responsabile il secondo, i due vivono insieme al padre, Adam. Cal crede che sua madre sia morta, ma quando viene a sapere che ella è ancora viva decide di partire per Monterey, dove la donna manda avanti un bordello, per incontrarla e parlarle. Tratto dall'omonimo romanzo di John Steinbeck, nel 1956 La valle dell'Eden vinse il Golden Globe per il Miglior Film Drammatico, mentre Jo Van Fleet, nello stesso anno, si aggiudicò l'Oscar per la Miglior Attrice Non Protagonista.
schizoidman ha scritto questa trama

Titolo Originale: East of Eden
Attori principali: James DeanJames DeanJulie HarrisJulie HarrisRaymond MasseyRaymond MasseyRichard DavalosRichard DavalosJo Van FleetJo Van FleetBurl Ives, Albert Dekker, Lois Smith, Harold Gordon, Nick Dennis, Timothy Carey, Abdullah Abbas, Frank Baker, Scott Seaton, Barbara Baxley, John Beradino, Joe Brooks, Jack Carr, Wheaton Chambers, Roger Creed, Joe Dougherty, Franklyn Farnum, Al Ferguson, Robert Gardett, Chief Leonard George, John George, Effie Laird, Billy Mahan, Rose Plumer, Lillian West, Chalky Williams, Lonny Chapman, Edward Clark, Harry Cording, Lester Dorr, Cliff Fields, Gail Kobe, Frank Mazzola, Ken Miller, Patricia Prest, Mickey Roth, Robert Foulk, Richard Garrick, John Halloran, Charles Anthony Hughes, Hal Taggart, Jonathan Haze, Ramsay Hill, Earle Hodgins, Lou Marcelle, Edward McNally, Gil Perkins, William Phillips, Julian Rivero, Henry Rowland, Charles Sherlock, Mario Siletti, Sailor Vincent, Max Wagner, Sam Harris, Ralph Moratz, Sid Troy, Tex Holden, Mostra tutti

Regia: Elia KazanElia Kazan
Colonna sonora: Leonard Rosenman
Fotografia: Ted D. McCord
Costumi: Anna Hill Johnstone
Produttore: Elia Kazan
Produzione: Usa
Genere: Drammatico
Durata: 115 minuti

Dove vedere in streaming La valle dell'Eden

Il genio delle piccole sequenze / 29 Agosto 2014 in La valle dell'Eden

Non c’è che dire, John Steinbeck è stato trattato molto bene da Hollywood. Dopo il magnifico Furore di Ford è la volta di Elia Kazan che si ispira ad un altro capolavoro del cantore della valle di Salinas, piazzando una cometa di prim’ordine – il bello e dannato James Dean – e spalancando uno strepitoso cinemascope in warner color (ennesima riproposizione della scala cromatica su pellicola degli anni ’50). Questo East of Eden coglie alla perfezione il doloroso e geniale humus del libro, dove l’angelo caduto Cal riesce a toccare il cuore più del giusto Aaron e dove Caino risulta infine più umano di Abele. La regia di Kazan si distingue per alcune perle preziose disseminate qua e là, brevi sequenze immortali come quadri che fanno trattenere il respiro, pregni di poesia e passione artistica; penso ai dieci secondi o poco più in cui il padre (un perfetto Raymond Massey) guarda il treno sbuffante allontanarsi nella valle mentre poco dietro, sempre ripreso di spalle, il figlio “cattivo” si tiene a una timorosa distanza, come raccolto nei suoi pensieri. Sequenza che ha l’impatto di una foto memorabile. Così come l’incontro con la madre perduta, o il dramma fraterno che si consuma nella penombra in un giardino tra le fronde dei salici; Kazan è una meraviglia per gli occhi.

Leggi tutto

5 Marzo 2012 in La valle dell'Eden

Se James Dean non fosse morto su quella Porsche, probabilmente non sarebbe diventato la leggenda di oggi. O forse si, visto che non era solo un ciuffo irriverente con lo sguardo da canaglia. Era un bravo attore che in questo caso sostiene con grazia la parte del fratello maledetto dal cuore tenero.
Film biblico, potente ed intenso, firmato da un ottimo Kazan, che attacca la mentalità bigotta dell’America degli anni 50 ispirandosi al famoso brano della Bibbia di Caino e Abele.
Sontuoso nelle immagini e sofferto nell’interpretazione di Dean (mi è piaciuto molto, forse anche più che in “Gioventù bruciata”) è un film che ha molto da trasmettere, più di quello che sembra e ha tutta la classe di un pezzo da novanta alla regia.

Leggi tutto

28 Febbraio 2011 in La valle dell'Eden

Un drammone a tinte chiaroscure, una parabolona intensissima, un filmone per palati vintage, in poche parole.
Il tormento fisico di Jimmy Dean è angosciante ed altamente emozionale: la scena in cui si contorce nel soggiorno di casa, sul tavolo da pranzo, con la camera di Kazan che lo segue con inquadrature cubiste, è da antologia.