Recensione su Dream House

/ 20115.876 voti

21 Dicembre 2014

Per la serie visto, ri-visto e stra-ti-visto…
Cominciamo con le case infestate, tema stra-abusato a Hollywood(“La casa”, “Shining”, “ilsesto senso”, “the others”) e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, case infestate poi con tanto di bambini e neve che cade(anche questo un must del genere), proseguiamo con una famiglia in crisi, proseguiamo con dei vicini inquietanti che sembrano nascondere qualcosa ed ecco che il piatto e’ bello che servito…
Un film che annovera un cast di tutto rispetto(Daniel Craig, Rachel Weisz, Naomi Watts), ma che non decolla, che gia’ dopo mezz’ora si intuisce dove voglia andare a parare…
Gli ultimi venti minuti c’e’ un insolito crescendo di tensione(forse per sopperire alla noia finora imperante), tutti concentrati in un riepilogo della storia che piu’astruso non si puo’…
Il tentativo del regista era molto probabilmente di portare tutta la storia su un piano psicologico, ma il risultato finale e’ quello di un film ambizioso ma mal riuscito, deludente sotto tutti i punti di vista.
Lo ribadisco da sempre, non bastano dei nomi per fare un buon film, ci vuole ben altro…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext