Dream House

/ 20115.865 voti
Dream House

Will, ricco uomo d'affari di New York, abbandona la città per trasferirsi con la famiglia in un tranquillo villaggio in Connecticut. Presto scoprirà che l'accogliente casa in cui è andato a vivere è stata la scena di un'atroce strage familiare e che nulla è ciò che sembra.
Anonimo ha scritto questa trama

Titolo Originale: Dream House
Attori principali: Daniel CraigNaomi WattsRachel WeiszMarton CsokasElias KoteasTaylor Geare, Claire Geare, Rachel G. Fox, Jane Alexander, Brian Murray, Bernadette Quigley, Sarah Gadon, Gregory Smith, David Huband, Mark Wilson, Martin Roach, Lynne Griffin, Jonathan Potts, Joe Pingue, Jean Yoon, Marley Otto, Nigel Henry, Bryon Mumford, Ryan Blakely, Karen Glave, David Fox, Adam Chuckryk, James Collins, Kevin Hanchard, Kevin B Hartley, Yulia Lukin, Douglas Nyback, Chris Owens, Robert J. Tavenor
Regia: Jim Sheridan
Sceneggiatura/Autore: David Loucka
Colonna sonora: John Debney
Fotografia: Caleb Deschanel
Costumi: Delphine White, Ciara Brennan, Clara Brennan
Produttore: James G. Robinson, Ehren Kruger, Daniel Bobker, Mike Drake, Rick Nicita, David C. Robinson
Produzione: Usa
Genere: Thriller
Durata: 84 minuti

21 Dicembre 2014 in Dream House

Per la serie visto, ri-visto e stra-ti-visto…
Cominciamo con le case infestate, tema stra-abusato a Hollywood(“La casa”, “Shining”, “ilsesto senso”, “the others”) e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, case infestate poi con tanto di bambini e neve che cade(anche questo un must del genere), proseguiamo con una famiglia in crisi, proseguiamo con dei vicini inquietanti che sembrano nascondere qualcosa ed ecco che il piatto e’ bello che servito…
Un film che annovera un cast di tutto rispetto(Daniel Craig, Rachel Weisz, Naomi Watts), ma che non decolla, che gia’ dopo mezz’ora si intuisce dove voglia andare a parare…
Gli ultimi venti minuti c’e’ un insolito crescendo di tensione(forse per sopperire alla noia finora imperante), tutti concentrati in un riepilogo della storia che piu’astruso non si puo’…
Il tentativo del regista era molto probabilmente di portare tutta la storia su un piano psicologico, ma il risultato finale e’ quello di un film ambizioso ma mal riuscito, deludente sotto tutti i punti di vista.
Lo ribadisco da sempre, non bastano dei nomi per fare un buon film, ci vuole ben altro…

Leggi tutto

17 Dicembre 2014 in Dream House

Una bella confezione, un film che ha coinvolto tre attori di un certo richiamo ma tutto sommato è un film vuoto, senza anima.
Potrebbe essere un thriller psicologico ad alta tensione ma resta quasi un prodotto televisivo di ottima fattura ma nulla di più.

povero Craig! / 6 Marzo 2013 in Dream House

Il nostro amato 007 voleva fare bella figura in un film usando altre sue doti, oltre la sua bella immagine e un discreto fisico “Bondiano”… ma questa sceneggiatura prevedibile e lenta, che magari sulla carta era meglio di come è poi riuscita, smorza l’aria di una trama che rimanda alle gemelle di Shining e al padre assassino, però tutto non è come sembra…e tranquilli, che il mistero è svelato nella prima mezzora…. 4.5!

Leggi tutto

Dream House / 13 Settembre 2012 in Dream House

Adoro in maniera molto particolare i thriller psicologici. Perchè? Perchè tendenzialmente sono imprevedibili, ti tengono incollato ai deliri mentali dei protagonisti perchè è l’unico modo per capire qualcosa di quello che sta accadendo o accadrà nel corso della pellicola. Questo… Tutto questo… Non accade in questo film. Il film è prevedibilissimo, è noioso (almeno il titolo è azzeccato, c’è da rendergliene atto) e non ti tiene incollato allo schermo.

Il fatto che si capisca tutto del film solo dopo venti minuti non è comunque l’unico metro di giudizio di cui bisognerebbe tenere conto. Vediamo un po’ come si comportano gli interpreti. Daniel Craig non ha mai spiccato in espressività e qui si vedono tutti i suoi difetti recitativi: appare completamente apatico, mentre tutto intorno a lui sta succedendo il finimondo. Non è certo l’emozione più naturale, non credete?

Si comporta bene invece Rachel Weisz, nel ruolo della moglie, così come le due bambine riescono a rendere bene l’atmosfera del film (che io comunque avevo già bollato perchè nella locandina c’è un chiarissimo riferimento a “Shining” e non bisogna mai permettersi di fare riferimenti a “Shining” senza passare sotto la mia ascia).

Però il film è terribilmente noioso, ti fa finire nella “Dream House” già dopo pochissimi minuti.

Voto: 4/5

Recensione anche sul mio blog nonceparagone.wordpress.com

Leggi tutto
5
Foto del Profilo

#

28 Agosto 2012 in Dream House

Davvero lento e prevedibile, non vedevo l’ora che finisse.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.