Recensione su Draquila - L'Italia che trema

/ 20107.5117 voti

Non ci possiamo lamentare / 9 Aprile 2012 in Draquila - L'Italia che trema

“-Tizio: Come va all’Aquila?
-Caio: Non ci possiamo lamentare….
-Tizio: Quindi tutto bene?
-Caio: No, ho detto che non ci possiamo lamentare.”

Questo documentario (perché non è un film, ma magari lo fosse!) non va recensito: va visto. E rivisto. E fatto vedere al prossimo. Fidatevi di chi c’era (ed è stata talmente diffidente nei confronti di come avrebbe potuto sfruttare l’argomento la Guzzanti che ha aspettato due anni per vederlo): guardatelo a difese abbassate, perché quello che vedete è tutto vero. Anzi, volendo la regista è stata anche magnanima, probabilmente convinta del fatto che se avesse raccontato ancora più nel dettaglio la becera farsa in cui abbiamo vissuto per quasi un anno non le avrebbe davvero creduto più nessuno: se volete sapere nel dettaglio come sono stati sprecati i vostri soldi fate prima a fare un fischio a me. Oppure fate direttamente un salto a L’Aquila, venite a visitare il set cinematografico più grande del mondo, che ha vantato la presenza di Obama, George Clooney, il Papa, mia nonna! Oltre 70.000 comparse a lavoro 24/7 (come direbbero quei poveracci di Hollywood)! Ok, meglio fermarsi qui, tanto avete capito dove voglio andare a parare, no?

Lascia un commento

jfb_p_buttontext