?>Recensione | Il magico mondo di Oz | Senza titolo

Recensione su Il magico mondo di Oz

/ 20125.39 voti

18 luglio 2014

Mi è piaciuto ma con riserva. Non ho dato il 6 politico solo per la scena della battaglia finale.
Ma partiamo dall’inizio. Comincio col dire che non ho letto Oz né ho mai visto film/cartoni correlati (e dubito che Once Upon a Time faccia numero) quindi sono abbastanza capra in argomento, so solo quelle 3-4 cose che sanno tutti. I personaggi, la strada di mattoni, il tornado.. Stop. Mi aspettavo di vedere la storia di come Dorothy finisce nel mondo di Oz e invece scopro che il film è un seguito alla vicenda. Eh? Il titolo italiano è incompleto, avrei dovuto leggere quello originale. Dorothy è tornata nel Kansas dove la sua cittadina è stata rasa al suolo dal tornado e deve fare i conti con un balordo imprenditore che vuole sfrattare tutti quanti. Nel mondo di Oz invece sono passati anni (il tempo su Oz scorre in modo diverso che nel nostro mondo, non lo sapevo) e un nuovo cattivo si è fatto strada: il Giullare. Ehm, ok, io questo personaggio non me lo ricordavo proprio, ignoranza mia. Anyway.. Spaventapasseri, Uomo di Latta e (il re) Leone teletrasportano di nuovo Dorothy nel loro mondo per aiutarli usando un arcobaleno. Beh, stavolta le è andata di lusso, meglio l’arcobaleno del tornado!!
Ecco, non dico altro della storia (tanto lo sappiamo già come va a finire, suvvia), e parliamo un attimo della scena con l’arcobaleno. E’ bellissima, mi si è colorata la vista per un attimo, era da sogno. Peccato per quei dannati addetti agli effetti speciali che non han saputo fare in modo che Dorothy non ci fosse stampata sopra come in un pessimo fotomontaggio.
Un’altra cosa (più importante) che secondo me non funziona è il cattivo. E’ troppo idiota. Dove sono finiti i cattivi carismatici che ti fanno tremare non appena appaiono sullo schermo? Vi assicuro che Izma fa più paura del Giullare e perlomeno lei era veramente simpatica! Non mi piace nemmeno il design del Giullare, è stata carina solo la scena in cui si strappava l’abito e apparivano soltanto altri abiti da Giullare (la maledizione di sua sorella, la Strega).
Inoltre non mi piace molto il fatto che i personaggi della “prima generazione” siano stati messi molto da parte per far spazio ad altri accompagnatori di Dorothy. Carini, per carità, il Gufo gra…ndioso chiacchierone e soldato Marshmallow ci stanno, ma.. volevo vedere gli altri!!! Antipatica invece la principessa di porcellana, sebbene la storia d’amore con Marshmallow mi abbia fatto scappare qualche lacrimuccia.
Cosa mi è piaciuto: TOTO! Non dico che ha fatto metà del lavoro ma quasi. Socrate (il Gufo) mentre “spicca” il volo. La battaglia finale, apparentemente assurda, ovvero combattuta a suon di caramelle, ma che riesce a mixare il giusto dosaggio di divertimento e serietà.
Non credo che rivedrò mai questo film se non tra tanti anni quando ormai non mi saranno rimasti altro che i ricordi, ma mi ha tenuto compagnia per un’ora e mezza non facendomi pensare a nient’altro.
Ripeto, volevo dare il 6 politico ma aggiungo un punticino per la battaglia finale.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext