1997

Donnie Brasco

/ 19977.4308 voti
Donnie Brasco
Donnie Brasco

Donnie Brasco, ricettatore di gioielli entra in un organizzazione mafiosa di Little Italy. In realtà Donnie è joe Pistone, infiltrato FBI. Conquisterà la fiducia di Lefty, un membro anziano. Tra i due si creerà un amicizia che però sarà ostacolata dai due stili di vita completamente diversi. Donnie infatti deve cercare di combattere la mafia, e quindi anche Lefty.
jerikam ha scritto questa trama

Titolo Originale: Donnie Brasco
Attori principali: Johnny Depp, Al Pacino, Michael Madsen, Bruno Kirby, James Russo, Anne Heche, Zeljko Ivanek, Brian Tarantina, Rocco Sisto, Zach Grenier, Gerry Becker, Robert Miano, Paul Giamatti, Gretchen Mol, Tim Blake Nelson
Regia: Mike Newell
Sceneggiatura/Autore: Paul Attanasio
Colonna sonora: Patrick Doyle
Fotografia: Peter Sova
Produttore: Louis DiGiaimo, Alan Greenspan, Mark Johnson, Barry Levinson, Patrick McCormick, Gail Mutrux
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico, Poliziesco, Biografico
Durata: 127 minuti

Quel bravo Donnie Brasco / 27 Ottobre 2017 in Donnie Brasco

Un discreto misto fra Le iene, Quei bravi ragazzi e altri gangster movie. Plauso di merito al finale (la disillusione verso la giustizia di Depp è davvero ben costruita!).

Lefty. Il resto è noia / 20 Maggio 2016 in Donnie Brasco

Tutta la bellezza del film sta in Lefty, davvero un grande personaggio, e nel rapporto tra lui e Donnie Brasco. Un'amicizia che sappiamo già dall'inizio che è destinata ad essere tradita, e per questo drammatica. Il finale è molto bello.Tutto il resto però è banalissimo

Che te lo dico a fare? / 22 Ottobre 2012 in Donnie Brasco

Ispirata alla vera storia dell'agente Joe Pistone (ancora in vita), Mike Newell, dopo il successo di Quattro matrimoni e un funerale, mette su pellicola Donnie Brasco, raccontando la difficile vita di un agente dell'FBI sotto copertura che si lega al giro mafioso della Little Italy della New York degli anni '80, instaurando un'amicizia impossibile con un... continua a leggere » veterano di Cosa Nostra, Lefty.
Non c'è violenza nè troppo sangue in Donnie Brasco, ma è tangibile la sensazione di ambiva
lenza e tensione in cui deve vivere constantemente Joe, per mantenere segreta la sua posizione e salvarsi la pelle.

Una nota di riguardo va all'ottima descrizione che si fa della condivisa frustrazione e strumentalizzazione subita da Donnie e Lefty, da parte delle istituzioni a cui appartengono.

Ottimo come al solito Al Pacino, nei panni di un malavitoso, doppiato ancora una volta dall'eccezionale Giancarlo Giannini.