2003

Dogville

/ 20037.7419 voti
Dogville
Dogville

Un misero paese degli Stati Uniti nel periodo della Grande Depressione. Dogville. Esistenze piatte e confinate in se stesse. L'arrivo di una misteriosa ragazza, Grace, sconvolgerà tutto, portando a galla gli istinti più biechi ed evidenziando l'ignoranza grottesca di un paese e, per certi versi, dell'intero genere umano.
henricho ha scritto questa trama

Titolo Originale: Dogville
Attori principali: Nicole Kidman, Harriet Andersson, Lauren Bacall, Jean-Marc Barr, Paul Bettany, Blair Brown, James Caan, Patricia Clarkson, Jeremy Davies, Ben Gazzara, Philip Baker Hall, Thom Hoffman, Siobhan Fallon Hogan, Zeljko Ivanek, John Randolph Jones, Udo Kier, Cleo King, Miles Purinton, Bill Raymond, Chloë Sevigny, Shauna Shim, Stellan Skarsgård, Evelina Brinkemo, Anna Brobeck, Tilde Lindgren, Evelina Lundqvist, Helga Olofsson, John Hurt, Jan Coster, Ingvar Örner
Regia: Lars von Trier
Sceneggiatura/Autore: Lars von Trier
Colonna sonora: Antonio Vivaldi
Fotografia: Anthony Dod Mantle
Produttore: Gillian Berrie, Bettina Brokemper, Anja Grafers, Peter Aalbæk Jensen, Liisa Penttilä-Asikainen, Els Vandevorst, Vibeke Windeløv
Produzione: Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Olanda, Norvegia
Genere: Drammatico, Poliziesco
Durata: 178 minuti

Un film teologico / 6 novembre 2015 in Dogville

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

La scenografia teatrale, dopo lo shock iniziale, contribuisce a creare l’atmosfera unica di Dogville. E la vicenda di Grace mantiene l’attenzione desta per tutta la durata notevole del film. Ma è verso il finale che la chiave di ciò cui abbiamo assistito viene rivelata. Chi è davvero lo strano gangster, il padre di Grace, la cui attività... continua a leggere »

18 ottobre 2015 in Dogville

12 maggio 2015 in Dogville

Deliziosamente geniale e travolgente!

9 maggio 2015 in Dogville

Dogville è un manifesto sull'ipocrisia dei benpensanti. È l'egoismo che si cela dietro l'altruismo. È un trattato sulla meschinità della natura umana. Von Trier scombussola lo spettatore prima con la scelta di una scenografia a dir poco minimalista (il set è ricavato da un hangar di Copenhagen, una sorta di mega-lavagna su cui si muovono e... continua a leggere »

Si chiama Lars von Trier / 13 settembre 2014 in Dogville

Chi vuole guardare un film di von Trier deve essere consapevole di ciò che lo aspetta. Non ci sono spettacolari scene di esplosioni, effetti speciali, scenografie pazzesche. Non si chiama Michael Bay, si chiama Lars von Trier. Nei suoi film c'è la cinepresa, una sceneggiatura sempre originale e ben costruita, e gli attori. Penso che gli attori con von... continua a leggere »

CONDIVIDI SU FACEBOOK I TUOI VOTI E LE TUE RECENSIONI DI NIENTEPOPCORN.IT

Puoi condividere sul tuo profilo di Facebook voti e le recensioni che scrivi su nientepopcorn.it.
E' necessario fornire il consenso alla pubblicazione in tuo nome all'applicazione di Facebook "NientePopcorn.it";

dopodichè ogni volta che voti, aggiungi un film al tuo profilo o scrivi una recensione ricorda di cliccare prima "PUBBLICA SU FACEBOOK" (che diventerà di colore blu).

Di seguito riportiamo alcuni esempi di pubblicazione:

screenshot

fbscreenshot02