Recensione su Dogma

/ 19996.7307 voti

Vedere il film in questione, è un DOGMA? / 5 gennaio 2013 in Dogma

L’inizio:
Benché dopo 10 minuti diventi evidente, View Askew dichiara che questo film è, dall’inizio alla fine, una commedia surreale che non va presa sul serio.
Insistere sul fatto che quanto segue sia incendiario o provocatorio significa fraintendere le nostre intenzioni ed emettere un giudizio inopportuno; emettere giudizi spetta solo e unicamente a Dio (questo vale anche per i critici cinematografici… scherziamo).
Quindi, per favore, prima che pensiate che questa sciocchezza di film possa nuocere a qualcuno, ricordate: anche Dio ha un senso dell’umorismo… Prendete l’ornitorinco.
Grazie e buona visione.
P.S. Porgiamo le nostre sincere scuse a tutti gli amanti dell’ornitorinco che si sono offesi per questo sconveniente commento. Noi di View Askew rispettiamo il nobile ornitorinco e non è nostra intenzione mancare in qualche modo di rispetto a questo stupido animale.
Grazie ancora e buona visione

Dogma è un film che tratta la religione cattolica come mai prima d’ora. Venne criticato per la sua posizione e in un modo o nell’altro, possiamo dire che fece parlare molto di sé. I protagonisti sono: Bethany Sloane, una ragazza che lavora in una clinica per aborti che ha perso la fede a causa della sua sterilità e della conseguente separazione con il marito. Ella verrà chiamata per una missione speciale, salvare l’umanità. Una missione per conto di Dio o meglio, una missione per conto dell’angelo Metatron, Serafino che poi è la Voce di Dio.
Perché non parla direttamente Dio e lascia dialogare il buon Serafino? Semplicemente perché l’uomo non reggerebbe l’evento, ai “piani alti” questo lo hanno capito dopo aver cambiato 5 Adamo. Oltre a Bethany, ci sarà un simpatico duetto formato dal profeta porno e ganja dipendete Jay assieme al suo amico dalle poche parole “Zittino Bob”.
Signori miei, qui inizia un road movie da paura, segnato dall’arrivo di Rufus, il XIII apostolo.
L’apostolo nero, impegnato nella sua battaglia, modificare le Scritture e far comparire il suo nome.
Il nemico di turno ? L’angelo Bartleby e l’angelo della morte Loki. Essi milioni e milioni di anni dietro, furono cacciati dal Paradiso. Bartleby infatti, convinse Loki a deporre la spada ardente e a non uccidere più per conto di Dio. Mai disubbidire a un comando del Grande Capo.
Fu così che i due vennero esiliati nel Wisconsin, l’unico luogo peggiore dell’inferno. Ora voi vi chiederete, si ma che ci azzecca con il resto del film? Quale è il collegamento? Bene, in una chiesa del New Jersey (scena iniziale), il cardinale Glick festeggia il centenario della riconsacrazione della chiesa con l’indulgenza plenaria. Passando per le porte della chiesa, infatti, ogni peccato verrà perdonato e, in caso di morte, all’anima sarà concesso di varcare le porte del paradiso. Anche questo non vi dice nulla?
Con quell’indulgenza riotterrebbero il visto per il Paradiso a bordo di un jet privato :D.
Inizia così e continua per due ore un film incredibile, fuori dalle righe, oltre il confine della risata.. e della riflessione.
Dio è donna, con le sembianze di Alanis Morissette ( a MORGAN FREEMAN non piace questo elemento).
Gesù era nero.
Gli apostoli erano XIII e l’ultimo era nero pure lui.
Sono dogmi, come il film al singolare.

DonMax

Lascia un commento

jfb_p_buttontext