Recensione su Django Unchained

/ 20128.11237 voti

Il film della maturità / 27 Gennaio 2013 in Django Unchained

Premettendo che sono una grandissima fan del Maestro, cercherò di essere quanto più obiettiva possibile. Credo che questo sia il film che sancisce a pieno la crescita del regista: c’è il perfetto equilibrio di tutti gli elementi che da sempre lo caratterizzano – gusto estetico per la violenza, dialoghi a tratti surreali, personaggi forti, vendetta, il confine sottile tra buono e cattivo, tra giusto e sbagliato -, l’omaggio al primo amore ovvero il western italiano, la sua regia peculiare e l’attenzione al paesaggio. Tutto è ben mixato e nulla, a parer mio, diviene preponderante: punto di forza o di debolezza? Dipende dall’occhio di chi guarda. Come caratterizzazione dei personaggi e sviluppo dell’intreccio, però, ho preferito Bastardi. Certamente un film di qualità superiore alla media, con un ottimo cast (dove io credo prevalga nettamente un Di Caprio in formissima, ancor più del fantastico Waltz). Il suo capolavoro a parer mio è un altro, ma affermo ancora una volta con convinzione che Tarantino non delude mai.
Django, sei figlio di una grandissima *BOOOOOOOOM*

Lascia un commento

jfb_p_buttontext