Recensione su Die Hard 4 Vivere o morire

/ 20075.8130 voti

Il voto sarebbe un 7.5 / 27 ottobre 2011 in Die Hard 4 Vivere o morire

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Torna McClane e il ritorno è avvincente anche se un pò esagerato. Il punto di forza del film è proprio Bruce Willis molto ironico nel suo personaggio (per essere un film d’azione si ride molto e non solo per le scene esagerate ma anche per le battute di John McClane).
Al tempo stesso viene dipinto un quadro abbastanza inquietante, ancora a sottolineare nei nostri tempi la troppo dipendenza dai computer per ogni cosa che regola la nostra vita.
Peccato che ogni tanto esageri con qualche scena d’azione, basta vedere (già nel trailer) quando la macchina abbatte l’elicottero, anche perchè misteriosamente c’è qualcuno che preme ancora sull’acceleratore anche se John scende in volo…
Il film ha uno splendido ritmo e se non si indugia troppo a riflettere sulle scene esagerate (di cui una già menzionata), il film è ben godibile.
Simpatici i buoni, su tutti Bruce Willis e Justin Long (l’hacker che lo assiste), soliti bastardi i cattivi (Timothy Olyphant visto in L’acchiappasogni e Maggie Q vista in M:I III).
Nei panni dell’hacker Warlock troviamo Kevin Smith (il regista di Clerks), mentre in quelli della figlia molto tosta e carina Mary Elizabeth Winstead vista in Grindhouse (entrambi i capitoli).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext