La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

/ 20047.6273 voti
La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

Nel novembre del 1942 la giovane Traudl Junge viene assunta come segretaria personale di Adolf Hitler: due anni e mezzo dopo la ritroviamo nel bunker sotterraneo di Berlino dove il Führer visse i suoi ultimi giorni di vita, testimone sgomenta della follia che imperversò tra quelle pareti quando fu ormai chiaro a tutti che la città era in mano alle truppe sovietiche e che la resa incondizionata era l'unica soluzione rimasta.
laschizzacervelli ha scritto questa trama

Titolo Originale: Der Untergang
Attori principali: Bruno GanzBruno GanzAlexandra Maria LaraAlexandra Maria LaraCorinna HarfouchCorinna HarfouchUlrich MatthesUlrich MatthesJuliane KöhlerJuliane KöhlerHeino Ferch, Christian Berkel, Thomas Kretschmann, Ulrich Noethen, Birgit Minichmayr, Rolf Kanies, Justus von Dohnányi, Michael Mendl, André Hennicke, Christian Redl, Götz Otto, Thomas Limpinsel, Thomas Thieme, Donevan Gunia, Matthias Habich, Alexander Held, Devid Striesow, Dieter Mann, Bettina Redlich, Heinrich Schmieder, Anna Thalbach, Dietrich Hollinderbäumer, Ulrike Krumbiegel, Karl Kranzkowski, Thorsten Krohn, Jürgen Tonkel, Fabian Busch, Christian Hoening, Dirk Borchardt, Elizaveta Boyarskaya, Michael Brandner, Igor Bubenchikov, Martin Butzke, Dmitriy Bykovskiy-Romashov, Mathias Gnädinger, Bohdan Graczyk, Norbert Heckner, Enno Hesse, Julia Jentsch, Michael Kind, Elisabeth von Koch, Konstantin Lukashov, Stefan Mehren, Katerina Poladjan, Tanja Schleiff, Christian Schmidt, August Schmölzer, Jurij Schrader, Mariya Semyonova, Igor Sergeev, Klaus-Jürgen Steinmann, Veit Stübner, Oliver Stritzel, Vsevolod Tsurilo, Henning Peker, Dieter Rupp, Andrey Blagoslovenskiy, Valeriy Salomakhin, Mostra tutti

Regia: Oliver HirschbiegelOliver Hirschbiegel
Sceneggiatura/Autore: Bernd Eichinger
Colonna sonora: Stephan Zacharias
Fotografia: Rainer Klausmann
Costumi: Claudia Bobsin, Natalya Zamakhina
Produttore: Bernd Eichinger, Christine Rothe
Produzione: Austria, Germania, Italia
Genere: Drammatico, Guerra, Storia, Biografico
Durata: 156 minuti

Dove vedere in streaming La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

La follia del fallimento / 18 Dicembre 2016 in La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

Una ricostruzione fedele degli ultimi dieci giorni di vita di Adolf Hitler e della fase finale della guerra in Europa, prima della resa tedesca. Il film è del resto basato su testi storici e sulle memorie della vera Traudl Junge, colei che fu fino all’ultimo una delle segretarie personali del Führer, che appare in apertura e in chiusura di pellicola con due interventi significativi, in cui recita un mea culpa parzialmente autoassolutorio (non ero una fervente nazionalsocialista; non conoscevo cosa avveniva nei Lager). La Junge non fu del resto l’unica vittima della follia collettiva che portò il popolo tedesco ad appoggiare Hitler nella sua ascesa al potere e nelle sue mire di dominio, più o meno direttamente.
Ciò che emerge con nettezza dalla pellicola è il surreale clima di follia che regnava nel bunker della Cancelleria di Berlino negli ultimi giorni della guerra: non solo il Führer che vaneggia di improbabili capovolgimenti delle sorti belliche per effetto dell’intervento di armate che praticamente non esistono più; la follia è anche quella del suo stato maggiore, che si rifiuta di contraddirlo pur essendo consapevole dello stato di alienazione mentale in cui si trova.
Folle è la cieca fedeltà degli accoliti, che anche dopo la morte di Hitler arrivano al suicidio perché “non possono sopravvivere al Führer”.
La follia di chi decide di assecondare il Führer nel proposito di combattimento fino all’ultimo uomo, pur sapendo che ciò condannerà a morte quei soldati che non sono già caduti.
Il clima tesissimo delle riunioni degli ultimi giorni è reso in modo impeccabile. Ciò che invece manca è la percezione dei crimini e delle crudeltà compiute dal nazismo e dal suo leader, che sembrano così lontane, essendo la maggior parte delle scene ambientate all’interno delle asettiche mura in cemento armato del bunker.
Le caratterizzazioni sono nettamente divise tra i fanatici (i coniugi Goebbels che uccidono i figli piuttosto che farli vivere in un mondo senza nazionalsocialismo; Eva Braun che organizza feste sotto il fuoco dell’artiglieria; qualche ufficiale delle SS che ripete pappagallescamente le parole del Führer) e gli adulatori timorosi ma consapevoli della disfatta imminente (Speer, Himmler e molti dei generali componenti lo stato maggiore).
La recitazione di Bruno Ganz è eccezionale: il suo Adolf Hitler è stremato dalla sua stessa lucida follia, è in preda ai tic, ma sa mantenere ancora, nei rapporti privati, quel tocco di pacata cortesia che rende la situazione decisamente surreale.
Ma l’interpretazione probabilmente ancor più riuscita è quella di Ulrich Matthes nei panni di un Joseph Goebbels totalmente pazzo, silenziosamente rancoroso e lucidamente proiettato verso l’annichilimento suo e della propria famiglia.

Leggi tutto

Fuori e dentro la storia che conosciamo / 29 Febbraio 2016 in La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

Sublime idea per rappresentare la fine di una realtà che ricordiamo con atroce fervore, nonchè odio palpabile.
Gli ultimi giorni di Hitler, la caduta appunto, non solo di un regime, ma di una storia, di un impero, di un possibile futuro e soprattutto di un uomo, tutto racchiuso nel finale.
Una di quelle pellicole dove non si nota differenza tra girato e realtà, che riesce ad ambire e raggiungere vette importanti senza annoiare, ma lasciando interessato lo spettatore verso una fine che ben conosciamo.

Leggi tutto

Interessante, 7 / 4 Luglio 2014 in La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

Un film interessante, ottima regia e fotografia, con un ottima interpretazione di Bruno Ganz nei panni del Furher. Una fetta di storia vista da occhi più vicini, più crudeli e spietati. Molto impegnativo come regia ma il risultato non delude. 7.

15 Luglio 2013 in La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

Un bel 10 pieno, non c’è personaggio che non contribuisca, protagonista o meno, a rendere al meglio gli avvenimenti e a trasmettere l’angoscia della follia suicida che accomuna molti dei soggetti.
Film estremamente ben fatto.

Downfall / 5 Ottobre 2012 in La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler

Gli ultimi giorni del Terzo Reich. La caduta è imminente anche se nel Führerbunker c’è ancora un barlume di speranza.