Recensione su Il cielo sopra Berlino

/ 19878.1267 voti

6 Gennaio 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

È poetico, profondo, tutto quello che vi pare, ma sono stato deluso. Credo che il problema nasca dal fatto che — da quello che ho letto su wikipedia — il film è stato girato senza un’idea specifica su cui fare affidamento. Non è possibile che un’ora e mezza di film contenga tanti spezzoni di persone a cui gli angeli fanno da angeli custodi e poi solo nell’ultima mezz’ora avvenga qualcosa di rilevante — tra l’altro chiudendo il film con “to be continued”: non sarebbe stato più sensato ridurre il film di mezz’ora e andare subito al succo?
Mi sembra di aver visto un film girato e recitato superbamente, ma in cui per la maggior parte del tempo nessuno sapeva dove si voleva andare a parare.
In più: che ci fa Peter Falk/il tenente Colombo nei panni di se stesso? Non so gli altri spettatori, ma di questo film ricorderò la storia tra l’angelo e la ragazza del circo, la scena del suicidio e la confessione di Peter Falk, ex-angelo caduto (wtf?).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext