Recensione su Dead Birds

/ 20045.29 voti

UCCELLI MORTI / 13 Marzo 2021 in Dead Birds

“Uccelli morti” non parla di persone sessualmente in declino, ma bensì di una banda di criminali che durante la guerra civile americana rapinano una banca e si rifugiano in una casa maledetta. Da qui il banalissimo titolo italiano.

Western e Horror, due dei miei generi preferiti in assoluto che purtroppo assieme non generano un film buono manco per sbaglio.

“Dead Birds” poteva fare di più, molto di più. Parte bene, la recitazione è solida, l’atmosfera c’è. Quello che gli manca è la sostanza vera e propria. Le situazioni diventano ben presto ripetitive, tanto da essere prevedibili. Inoltre la mancanza d’inventiva regna. La prima parte è la migliore poi purtroppo si svela per quello che è.

Il regista Alex Turner si avvale di una fotografia buia dimmerabile a comando, di un tappeto sonoro costante e fastidioso, e di una cgi comprata al discount per realizzare dei banali e ripetitivi jumpscare tutti uguali.

Nel complesso non si è fatto odiare, ma non mi sento di consigliarlo a nessuno.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext