Recensione su L'ora più buia

/ 20177.4163 voti

Darkest hour/L’ora più buia / 8 Aprile 2018 in L'ora più buia

Potreste mai immaginare che questi due siano lo stesso attore? Io, quando uscirono le prime foto, no. È incredibile. Peccato però che questa sia l’unica cosa tale in due ore di pellicola, a volte divertente e tagliente, ma mai capace di affondare il colpo lasciandosi andare al pilota automatico e ad una retorica infinitamente più subdola e meno piacevole del suo protagonista. Un biopic che poggia tutto sulle spalle di Oldman, maestoso, e Churchill, un Gigante politico, con pochi buoni spunti (la reale assennatezza del piano di Churchill e il ribaltamento di un giudizio legato alla vittoria, prima autrice di ogni libro di storia) persi per strada, anzi in metro, e figure di contorno profonde come le figurine Panini. Menzione d’onore per una fotografia, in piena sintonia con l’oscurità e il pathos di alcune scene.
Candidato agli Oscar 2018 come miglior film, attore prot., scenografia, fotografia e costumi.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext