Il danno

/ 19926.545 voti
Il danno

Dall'omonimo romanzo di Josephine Hart. Anna sta per sposare il figlio di Stephen Fleming, un famoso leader politico conservatore inglese, medico di professione. Tra i due scoppia una peccaminosa passione che affonda le radici nel passato della donna.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Damage
Attori principali: Jeremy IronsJeremy IronsJuliette BinocheJuliette BinocheMiranda RichardsonMiranda RichardsonRupert GravesRupert GravesPeter StormarePeter StormareGemma Clarke, Ian Bannen, Julian Fellowes, Leslie Caron, Tony Doyle, Ray Gravell, Susan Engel, David Thewlis, Benjamin Whitrow, Jeff Nuttall, Roger Llewellyn, Jason Morell, Barry Stearn, Linda Delapena, Francine Stock, Henry Power, Simon De Deney, Luc Etienne, Mostra tutti

Regia: Louis MalleLouis Malle
Sceneggiatura/Autore: David Hare
Colonna sonora: Zbigniew Preisner
Fotografia: Peter Biziou
Costumi: Milena Canonero
Produttore: Louis Malle
Produzione: Francia, Gran Bretagna
Genere: Drammatico, Romantico, Erotico
Durata: 111 minuti

Dove vedere in streaming Il danno

4 Marzo 2012 in Il danno

tratto dal romanzo omonimo di Josephine Hart, un uomo politico inglese cede alla passione selvaggia per la fidanzata del figlio che non sopporterà la verità.
Ho adorato il libro ed ho amato molto il film, ho ritrovato infatti l’atmosfera crudele e pesante di tragedia incombente che magari in altre storie non avrei apprezzato.

16 Agosto 2011 in Il danno

Con questo chiudo la tetralogia dedicata a Jeremy Irons (Delitti e Segreti, Il mistero Von Bulow, Inseparabili). Sinceramente mi aspettavo un pò di più da questo film di Louis Malle, acclamato dalla crtitica e dal pubblico francese. Sicuramente è un film ben interpretato; oltre a Irons, che solo a guardare i 3 film sopraelencati si capisce essere dotato di una duttilità anche psicologica incredibile, spicca Juliette Binoche, che ci regala un ruolo da femme fatale, fragile dentro ma dura esteriormente. Una ragazza provocante, provocatoria e segnata da un mistero passato. La coppia funziona, è esplicita e diretta (forse la relazione inizia in maniera troppo forzata addirittura) tanto che la prima parte del film potrebbe rivelare più di qualche debolezza, ma in fondo non sono quelle che interessano a Malle, che vuole mettere in scena la psicologia di un personaggio “menomato” e l’egoismo passionario di chi subirà un diverso tipo di menomazione.
Scabroso quanto basta per rendere ancora più vivida ed intensa la relazione dei due amanti, è caratterizzato da una formalità aristrocratica estrema (qualcuno ci ha visto pure la critica alla società alto boghese). In questo contesto si muove alla perfezione un fantastico Irons, cui fa da contraltare la Binoche. Secondo me va visto soprattutto pe gli interpreti.

Leggi tutto