1996

Dal Tramonto All'Alba

/ 19966.7442 voti
Dal Tramonto All'Alba
Dal Tramonto All'Alba

Una coppia di fratelli rapinatori in fuga prende in ostaggio un predicatore che ha perso la fede e la sua famiglia in viaggio attraverso il Messico. La piccola compagnia fa sosta al Titty Twister, un locale frequentato da bikers che nasconde un sanguinoso segreto che si disvela tutti i giorni al tramonto.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: From Dusk Till Dawn
Attori principali: George Clooney, Quentin Tarantino, Harvey Keitel, Juliette Lewis, Ernest Liu, Salma Hayek, Cheech Marin, Danny Trejo, Tom Savini, Fred Williamson, Michael Parks, Brenda Hillhouse, John Saxon, Marc Lawrence, Kelly Preston, John Hawkes, Tito Larriva, Peter Atanasoff, Johnny Vatos Hernandez, Aimee Graham, Heidi McNeal, Ernest M. Garcia, Gregory Nicotero, Cristos, Mike Moroff, Tia Texada, Janine Jordae, Ungela Brockman, Michelle Berube, Michael McKay
Regia: Robert Rodriguez
Sceneggiatura/Autore: Quentin Tarantino
Colonna sonora: Graeme Revell
Fotografia: Guillermo Navarro
Costumi: Graciela Mazón, Jacqueline Aronson
Produttore: Quentin Tarantino, Gianni Nunnari, Robert Rodriguez, Lawrence Bender, Meir Teper
Produzione: Usa
Genere: Azione, Commedia, Horror
Durata: 108 minuti

Grande Rodriguez! / 14 febbraio 2017 in Dal Tramonto All'Alba

Rodriguez e Tarantino insieme fanno le scintille, nel senso buono in questo caso, e confezionano questo gioiellino, un bel thriller che diventa un horror con tanto di sangue, splatter e vampiri a iosa!
Uno delle rare pellicole in cui Clooney non mi sta sul cxxxx, tutto un cast gasato e una colonna sonora affascinante, che rendono il film un cult del... continua a leggere » genere! Infatti ha generato una trilogia (cagata) e una serie (ancora non vista!)
7ma questo ha un 7,5 meritato!

Serie B di classe / 7 febbraio 2017 in Dal Tramonto All'Alba

Un piacevole film nel quale succede davvero di tutto e non c'è un attimo di respiro. Di fatto un b-movie, con tantissime esagerazioni pazzesche, ma realizzato, appunto in modo sapiente. Regista è infatti Robert Rodríguez che ha prodotto il film con Quentin Tarantino che è anche sceneggiatore ed attore. La storia parla di una sanguinosa e violenta rapina... continua a leggere » fatta dai fratelli Gecko, Seth (George Clooney) e Richard (Quentin Tarantino), in fuga per l'America verso il loro contatto in Messico. Richard è un vero e proprio psicopatico, pazzo e pervertito, e lo dimostrerà già nella prima scena, dove un minimarket viene messo a ferro e fuoco con ulteriori uccisioni. I due, inoltre, hanno preso in ostaggio un'impiegata. Seth la rassicura, è per forza di cose la mente del gruppo e vuole che tutto fili liscio. Ma quando la lascia con il fratello, lui la stupra ed uccide: ordinaria amministrazione per lui. I due si ritrovano quindi a dover pensare anche ad un sistema per arrivare in Messico senza farsi beccare, visto che la polizia sorveglia le frontiere. L'occasione capita con l'arrivo di un pastore in crisi religiosa (Harvey Keitel) e dei suoi figli (la ragazza è Juliette Lewis). I due costringono la famiglia a caricarli sul proprio camper e, in qualche modo, riescono ad arrivare in Messico. Quando tutto sembra concluso, con il gruppo che raggiunge il Titty Twister, luogo dell'incontro con il trafficante, invece, le cose peggiorano ulteriormente. Infatti, quello che sembrava un "normale" locale pieno di alcool e spogliarelliste (stupenda Salma Hayek come sempre, e quanto avrà goduto Tarantino a leccarle i piedi? Penso sia stato il giorno più bello della sua vita) è in realtà un covo di mostri estremamente violenti. Sarà una carneficina vera e propria, sangue, sbudellamenti, sparatorie, vedremo di tutto. Come detto all'inizio, è palesemente un film semplice che però riesce nell'intento, pur non essendo chissà che capolavoro, di coinvolgere e divertire lo spettatore. Molto buone le scelte per quanto riguarda il cast: Tarantino è perfetto nel ruolo dello psicopatico, Clooney interpreta a mio parere uno dei suoi migliori personaggi e anche Keitel e gli altri non sono certo da meno. Da segnalare poi la presenza di volti noti ai fan di Rodríguez e Tarantino: Marin, Parks e Trejo su tutti. Ci sono pure attori che sono stati di culto per i due: basta indicare infatti Tom Savini e Fred Williamson. Insomma, piacerà senza ombra di dubbio ai fan di Robert & Quentin, ma sono abbastanza convinto che si tratta di un film che, bene o male, può divertire chiunque, personalmente lo consiglio.

Pulp Texas / 25 ottobre 2015 in Dal Tramonto All'Alba

Diretto da Rodriguez e scritto e interpretato da Tarantino. Cosa vuoi di più?

Il gioco dei generi di Rodriguez / 11 maggio 2014 in Dal Tramonto All'Alba

Pellicola di Rodriguez molto curiosa, con una prima parte che vira principalmente sul genere pulp e sul road movie, mentre la seconda assume i contorni dello splatter e dell'horror. Bei personaggi (Clooney e Tarantino nella parte dei fratelli criminali sono una coppia azzeccata) ed alcune sequenze molto godibili. Alcune trovate sono davvero folli e geniali... continua a leggere » allo stesso tempo (la "pistola" di Sex Machine la ricorderò a lungo).

20 febbraio 2013 in Dal Tramonto All'Alba

Mi stavo già sfregando le mani... Lo vedevo e mi stava veramente interessando e più continuava la pellicola e più lo trovavo veramente piacevole.
Poi quando incontrano Jacob, ex uomo di chiesa, inizia a tremarmi le gambe... Sta prendendo una piega non buona... Ma poi continua sempre ad essere decisamente piacevole.
Poi il crollo totale!!!
L'entrata al... continua a leggere » Titty Twister ancora regge ma con la prima trasformazione, proprio poi di Salma Hayek in vampiressa/mostro... NOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
FIne del film.
Come rovinare un'ottima idea, che comunque stava andando benissimo.
Comunque ho decisamente apprezzato il Clooney cattivo, veramente bravo. Poi Tarantino nel pazzo schizzato è favoloso. Bravissima come sempre anche Juliette Lewis.
Un vero peccato, poteva essere un gran bel film...
Diciamo che la media tra la prima parte (fortissima) e la seconda (????) raggiunge una sufficienza striminzita.
Peccato...
Ad maiora!