Recensione su Daft Punk's Electroma

/ 20067.05 voti

..du’ palle. / 11 Maggio 2013 in Daft Punk's Electroma

I francesissimi Daft Punk presentano al Festival di Cannes ’06 il loro (vero) primo film.
Un lungometraggio musicale da poco più di un’ora, che mostra la storia di due robot, raccontandola tramite sonorità (questa volta non composta da loro stessi) ed immagini.

Inquadrature frenetiche, lunghi silenzi e primi piani semi-sgranati inseguono e perseguitano i due protagonisti-testoni, nel loro incessante cammino per sfuggire a ciò che sono.
Attraverso passeggiate infinite tra la civiltà e il nulla, fino a giungere ad un tragico, ma preannunciato, epilogo.

La potenza visiva, curata dall’accortezza di Thomas Bangalter (appartenente al duo), rende quasi sopportabile la noia che affligge il film, spesso carente di phatos o spunti interessanti.

L’assenza di dialoghi di certo non aiuta, anche se la trama in fin dei conti è piuttosto comprensibile, ma soporifera.

Bello da vedere, ma inutile sotto tutti gli altri aspetti.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext