Recensione su Mistero a Crooked House

/ 20176.246 voti

Dal genio di Agatha Christie / 13 Maggio 2020 in Mistero a Crooked House

Bel giallo tratto da un romanzo di Agatha Christie.
Il patriarca di una famiglia muore in circostanze misteriose; sembra un infarto ma la nipote Sophia (Stefanie Martine) decide di assumere un
investigatore privato, Charles Hayward (Max Irons, figlio di Jeremy e si nota la somiglianza) che aveva conosciuto in circostanze particolari a Il Cairo.
Nella casa troviamo la cognata Edith (Glenn Close), il figlio Philip (Julian Sands) con la moglie Magda (Gillian Anderson), aspirante attrice, e i tre figli, Sophia, Eustace e Josephine, l’altro figlio Roger, a cui il padre aveva lasciato la gestione dell’azienda di famiglia, con la moglie Clemency. Infine la giovane moglie, Brenda (Christina Hendricks), su cui quasi
tutta la famiglia punta il dito.
Interessante giallo in cui la polizia e l’investigatore privato non fanno una gran figura; l’inizio e la fine del film non sono proprio tipici di Agatha Christie. L’inizio sembra quasi quello di un noir, con la donna fatale che assume il detective privato per indagare su un omicidio. Mentre il finale, beh ovviamente non sto a svelarvelo ma è abbastanza sorprendente.
Nel mezzo un buon alone di mistero con il povero Charles che cerca di indagare interrogando i vari membri della famiglia che non sono tutti disponibili.
Nel resto del cast da citare Terence Stamp nei panni dell’ispettore.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext