Recensione su Coup de chaud

/ 20157.03 voti

Dilemmi di difficile soluzione / 1 Febbraio 2016 in Coup de chaud

Il film di Jacoulot, Premio del Pubblico al Torino Film Festival 2015, mette lo spettatore davanti a dilemmi tanto elementari quanto di difficile risoluzione: quando e con quali modalità mettere in atto la tolleranza o il pugno di ferro? La magnanimità e la comprensione pagano realmente? Quali sono le vere cause che scatenano l’accanimento nei confronti di un soggetto specifico?
Pregiudizi, dicerie, ignoranza, ipocrisia: il paesino della rovente campagna francese in cui è ambientato il film ricorda vagamente il coacervo di iniquità di Dogville di Von Trier, pur mantenendo un registro apparentemente più modesto, ma che, sicuramente, si rivela più diretto, positivamente didattico. La paura del diverso troneggia sulla vicenda: come ci comporteremmo (o già ci comportiamo), in un caso del genere?
La circoscrizione degli eventi agli sfuggenti confini di una piccolissima comunità rurale rende quantomai soffocante e claustrofobico il dipanarsi della storia, puntualmente percorsa da una insostenibile e palpabile tensione di fondo.

Decisamente bravi gli attori, su cui spiccano Karim Leklou e un dolente Jean-Pierre Darroussin.
Nel cast, ritroviamo anche Serra Yilmaz, l’attrice turca protagonista di diversi film di Ferzan Ozpetek.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext