Recensione su La sposa cadavere

/ 20057.3942 voti

I personaggi che adoro. / 12 settembre 2014 in La sposa cadavere

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Quelli un po’ scheletrati, che sembrano delle bambole mezze morte (beh, qui lo sono per davvero!), capaci di muoversi grazie alla stop motion, sono i personaggi di Tim che amo di più. Questa storia, non ai livelli di Nightmare before Christmas sia chiaro, tratta principalmente di due giovani costretti a sposarsi per interesse, dei quali uno si ritrova, contro la sua volontà, a dover sposare un cadavere. Ah giusto, indovinate un po’ i nomi dei novelli sposi umani… Victor e Victoria, non lo trovate esilarante?! Comunque, a parte gli scherzi, ovviamente l’ambientazione raggiunge i massimi estremi della goticità e, anche in questo caso, si può godere di orecchiabili canzoncine (non riesco a definirle canzoni come quelle di Nightmare before Christmas!). La trama è coinvolgente è profonda, il film riesce ad appassionare ed emozionare, se pur con un tocco di comicità per alleggerire il tutto. Il finale, specialmente, lo trovo molto triste e commovente, sentendomi dispiaciuta (ma anche sollevata) per Emily che adoravo. L’unica cosa che mi sento di dire è che devo essere dell’umore giusto per guardarlo, perchè finisce facilmente con l’annoiarmi; la causa principale è la colorazione, talmente cupa da essere quasi tendente al bianco e nero (che sopporto a mala pena). Ma è solo una mia pecca, eh!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext