2009

Coraline e la porta magica

/ 20097.4577 voti
Coraline e la porta magica
Coraline e la porta magica

Coraline si è appena trasferita con i genitori in un piccolo e sperduto paesino nell’Oregon. I suoi la trascurano per via del lavoro e non lasciano nemmeno che si diverta. Durante la perlustrazione della casa scopre una piccola porticina che la condurrà in un mondo alternativo.. ma che nasconde un terribile segreto.
Ilcinemasecondome ha scritto questa trama

Titolo Originale: Coraline
Attori principali: Dakota Fanning, Teri Hatcher, Jennifer Saunders, Dawn French, Keith David, John Hodgman, Robert Bailey Jr., Ian McShane, Aankha Neal, George Selick, Hannah Kaiser, Harry Selick, Marina Budovsky, Emerson Tenney, Jerome Ranft, Christopher Murrie, Jeremy Ryder, Carolyn Crawford, Yona Prost
Regia: Henry Selick
Sceneggiatura/Autore: Neil Gaiman, Henry Selick
Colonna sonora: Bruno Coulais, Danny Elfman
Fotografia: Pete Kozachik
Costumi: Margaret Meyer
Produttore: Alex Heineman, Claire Jennings, Harry Linden, Bill Mechanic, Mary Sandell, Henry Selick, Michael Zoumas
Produzione: Usa
Genere: Azione, Famiglia, Animazione
Durata: 100 minuti

Il mondo di Coraline / 19 luglio 2017 in Coraline e la porta magica

Ottimo film di animazione : inquietante, noir e, passatemi il termine: Bartoniano, infatti si vede il tocco di Selik che ha spesso collaborato con Tim Burton (come ad esempio in The Nightmare before Christmas). Quando vedi questo film ti immergi completamente in questo mondo stravagante fatto di gatti che parlano, bambini con occhi di bottoni ...
Coraline... continua a leggere » è uno di quei film che quando li guardi non se ne vanno più né dalla tua testa né dal tuo cuore, almeno così è stato per me.
Sono inoltre interessanti le varie autocitazioni presenti nel film come le pantofole indossate dall'altro padre di Monkeybone film diretto da Selik nei primi anni duemila, oppure la faccia sul dollaro che è quella del regista a inizio film...

17 settembre 2014 in Coraline e la porta magica

Questo film d'animazione è tanto bello quanto inquietante, decisamente non adatto ai bambini, l'ho visto 3 volte con persone diverse e tutte mi dicevano: però mi fa un pò paura sto film! Un film da non perdere a mio parere, anche se non è di Tim Burton si nota che è gente che ha lavorato insieme a lui in altri film, c'è quel tocco strano che rende la... continua a leggere » storia più interessante

Si poteva fare di meglio. / 9 settembre 2014 in Coraline e la porta magica

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Premetto che dopo Nightmare before Christmas non ho visto altri film, prodotti da Tim Burton, alla sua altezza. Ha tentato di realizzare altri film che ne imitassero il successo, servendosi della medesima tecnica, ma non ci è mai riuscito pienamente. Comunque non me lo nego mai quando lo danno in tv, da brava amante di Tim Burton; l'ho trovato... continua a leggere » semplicemente al di sotto delle aspettative. La trama e i personaggi possiedono alcuni elementi particolari, come il fatto di sostituire gli occhi con dei bottoni e così via. La cosa che preferisco di alcuni film di Tim Burton è la sigla iniziale, dove, in questo caso, si assiste alla realizzazione di una bambola (quella del film). Per quanto riguarda il film in sè, lo trovo poco scorrevole verso il finale, ma nel complesso è "carino". Perciò, ripeto, non aspettatevi un capolavoro altrimenti resterete delusi, piuttosto guardatevelo in tranquillità, senza troppe pretese. Se partirete con quest'idea, potrete riuscire a godervi appieno questo film, che riesce comunque facilmente a distinguersi da molti altri del genere.

http://apaci.altervista.org/coraline-e-la-porta-magica/ / 5 maggio 2014 in Coraline e la porta magica

Coraline è una ragazza di undici anni, che si è appena trasferita con la sua famiglia in una nuova casa. I suoi genitori però, troppo occupati con il lavoro, la trascurano, e lei non riesce a trovare quindi altro svago che esplorare. Durante una delle sue innumerevoli esplorazioni trova una porta molto sospetta nel muro, che scoprirà nascondere un... continua a leggere » passaggio per una specie di mondo parallelo dove ogni cosa sarebbe perfetta, non fosse per i bottoni che tutti hanno al posto degli occhi. Una storia originale dunque, fantasiosa, psichedelica, eccentrica al punto giusto, non la stessa porcheria vista e stravista. Un film dal ritmo che aumenta sempre piùmano a mano che si va avanti: verso la fine, l’ansia a pacchi è assicurata!

I personaggi di questo mondo (di quello vero, si intende) sono veramente assurdi, esasperati, ma esilaranti! Una cosa che ho apprezzato è che nessuno di essi è inutile; ogni singolo personaggio ha il suo importante ruolo: i genitori troppo impegnati per la figlia ma che in fondo le vogliono bene; il ragazzo strano un po’inquietante; il prestigiatore di topi russo amante dell’attività fisica; le due vecchie amanti dei cani, del teatro e delle caramelle antiche.

Il film è fortemente allegorico: i bottoni rappresentano probabilmente la morte(infatti nell’antichità si mettevano delle monete sopra gli occhi dei defunti). La scelta che Coraline deve affrontare poi, la vedo un po’ come una metafora della droga; la domanda che ho l’impressione che lanci allo spettatore è: preferisci un mondo vero ma imperfetto, dal quale riceverai felicità ma anche tanta tristezza o un fantastico mondo fittizio, in cui tutto però è perfetto? La risposta ce la dà il film stesso, in fondo “Il male non si presenta mai come tale!”. Sbilanciandosi un po’ di meno, si può comunque considerare questo universo finto come il mondo che circonda ogni bambino: a prima vista sembra magnifico e invitante, ma infine si rivela per ciò che è.

Infine non si possono fare alcune note: il film assomiglia, nell’atmosfera, nelle colonne sonore e in molto altro, a “Nightmare Before Christmas”, con il quale condivide infatti lo stesso regista. Non ho potuto non notare poi alcuni spunti presi da “Alice nel paese delle meraviglie”, quali per esempio il gatto magico e il mondo parallelo psichedelico e folle. Il finale poi, che preferirei non spoilerare, strizza l’occhio a “Matrix” e a “Nightmare”.

Per quanto riguarda il comparto grafico, le animazioni sono costruite con lo stop motion. Per alcuni (tra i quali me) questo potrebbe risultare un po’strano da vedere all’inizio, ma vi assicuro che prima della fine del film vi sarete già abituati. In fondo è una tecnica come un’altra, con i suoi pro e i suoi contro, e in questo caso si adatta molto bene. Un punto a favore è il 3D, che in questo film si combina per la prima volta con lo stop motion, creando un effetto ben riuscito e privo di quei ridicoli giochetti alla “guarda, c’è il 3D”, ottenuti con cose che ti saltano in faccia e compagnia bella. Dal punto di vista scenico si può quindi dire: capolavoro.

La colonna sonora è cupa, inquietante, lugubre: si adatta perfettamente e contribuisce a portare ansia e inquietudine ai massimi livelli.

In definitiva un film che DOVETE vedere, a maggior ragione se avete visto “Nightmare before christmas” e vi è piaciuto.

Voto: 4/5

http://apaci.altervista.org/coraline-e-la-porta-magica/

13 marzo 2014 in Coraline e la porta magica

Uno dei film d'animazione che più ho amato. Forse perché mi sento tanto Coraline anche io :)