Colpo di Fulmine - Il Mago della Truffa

/ 20096.1165 voti
Colpo di Fulmine - Il Mago della Truffa

Dopo aver condotto una tranquilla vita da eterosessuale, in seguito a un incidente automobilistico il mite Steven si rende conto di essere gay, così decide di cambiare radicalmente abitudini, tentando di vivere al massimo, a costo di infrangere la legge. Steven diventa un truffatore: presto arrestato, viene incarcerato e, in un penitenziario statale, incontra Philip Morris, un uomo sensibile e gentile di cui si innamora, ricambiato.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: I Love You Phillip Morris
Attori principali: Jim CarreyJim CarreyEwan McGregorEwan McGregorLeslie MannLeslie MannRodrigo SantoroRodrigo SantoroBrennan BrownBrennan BrownNicholas Alexander, Tony Bentley, Michael Beasley, Sean Boyd, Marcus Lyle Brown, Ana Villafañe, Antoni Carone, Annie Golden, Marylouise Burke, David Jensen, Dameon Clarke, Clay Chamberlin, Louis Herthum, Morgana Shaw, Joe Chrest, Griff Furst, DeVere Jehl, Michael Showers, Beth Burvant, Ladson Deyne, Kennon Kepper, Andrew Sensenig, David Stanford, Maureen Brennan, Miriam Cruz, Tommy Davis, Geraldine Glenn, Liann Pattison, Kathrin Middleton, Aunjanue Ellis, Mostra tutti

Regia: Glenn FicarraGlenn FicarramaschioJohn Requa
Sceneggiatura/Autore: Glenn Ficarra, John Requa
Colonna sonora: Nick Urata
Fotografia: Xavier Grobet
Costumi: Hartsell Taylor, Michael Adkins
Produttore: Luc Besson, Andrew Lazar, Far Shariat
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico, Commedia, Romantico
Durata: 98 minuti

Dove vedere in streaming Colpo di Fulmine - Il Mago della Truffa

30 Dicembre 2014 in Colpo di Fulmine - Il Mago della Truffa

I film tratti da storie vere mi affascinano sempre ed ho intenzione di approfondire la storia del protagonista, sebbene si trovi materiale quasi esclusivamente in lingua inglese.
Film un po’ abbozzato secondo me, ma interessante e divertente a tratti.
Ewan McGregor è TROPPO credibile nella parte del ragazzo gay, ci nasconde qualcosa o è troppo bravo?

12 Giugno 2013 in Colpo di Fulmine - Il Mago della Truffa

Visto al cinema ovviamente. Anzi, ho aspettato con ansia che uscisse.
Non mi piace commentare i film, sono qui solo per dire che la traduzione italiana del titolo è vergognosa.

5 e mezzo / 8 Giugno 2013 in Colpo di Fulmine - Il Mago della Truffa

Film deludente. In certe parti proprio di cattivo gusto. Poteva essere fatto molto meglio, sfruttando la bravura del cast e soffermandosi sulla profondità dei messaggi che vengono lanciati. A mio parere ci sono molte scene inutili che fanno perdere di spessore il film e la sua serietà.

In ogni caso lo ritengo guardabile, perchè comunque non è un film insignificante che non ti dà nulla, ma il voto rimane insufficiente proprio a causa del suo potenziale mal sfruttato.

Leggi tutto

16 Maggio 2011 in Colpo di Fulmine - Il Mago della Truffa

Forse il film ha forza molto più in potenza che nella sua realizzazione. Però un Carrey davvero al massimo dell’istrionismo (ma non essendo alcolizzato, non facendo sesso con giovin signore, non essendo handicappato non vincerà un oscar) e una seriosità ben amalgamata alla comicità ne fanno un film molto più che buono.

Ci sono due cesure nella vita di Steven, quando la sua identità sociale si polverizza scoprendo di essere un adottato e quando rischiando di morire decide di essere gay apertamente. Se la prima scoperta resetta in bambino convincendolo ad essere la “persona migliore” e quindi buon padre e marito, difensore dell’ordine, ossia ricostruendosi attorno a ciò che la società pretende che uno sia, impersonando quei ruoli riconosciuti, nel secondo caso, perseguendo il suo orientamento, ossia una cosa che sa da sempre (diversamente da molto altro su se stesso), decide di esserlo nella maniera migliore truffando la società stessa. E’ un truffatore che in un primo tempo ha truffato se stesso e in un secondo momento tutti gli altri. Ed è divertente, scappa, ruba, diventa ogni cosa gli serva in quel momento preciso perchè legge le aspetattive degli altri (mirabile la scena dal giudice quando solo osservando le fotografie nello studio di questo riesce a vincere una causa).
E’ nel momento in cui Steven scopre di non appartenere alla sua famiglia che la sua identità si svuota e si perde, cercherà sempre di riempirla adeguandosi a modelli pre definiti, ricalcando ruoli sociali, cambiando di volta in volta senza riuscire a frenarsi e a resistere a se stesso e ai suoi cari come se ogni problema, ogni ostacolo, ma anche ogni occasione necessitasse invariabilmente di reinventarsi.
E poi c’è il denaro: il mezzo per eccellenza per farsi amare, per vivere al massimo delle proprie opportunità, per punire gli altri.
Il film è strozzato dal montaggio che credo celi un bel po’ di scene censurate

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.