3 Recensioni su

London Zombies

/ 20124.329 voti

PENSIONATI CONTRO ZOMBI / 9 Novembre 2016 in London Zombies

Mi domando come sia possibile che in fase di scrittura non ci si sia accorti dove fosse il vero potenziale della pellicola.
Il confronto tra gli zombi e i pensionanti è l’unico punto di forza dello script ma purtroppo non viene assolutamente sviluppato a dovere…anzi…viene circoscritto a pochissime scene, gettando alle ortiche un buona idea. La colpa non può che essere attribuita che al regista, reo di non aver compreso dove fosse l’essenza vitale del suo film. Egli porta avanti due storie parallele per poi farle convergere nel finale ma purtroppo per noi si focalizza maggiormente sul gruppo GGGiovane che non fa altro che riproporre tutti i cliché tipici del genere zombesco. La sceneggiatura non è certo brillante riempiendo le bocche di ogni singolo personaggio con una bella frase fatta.
Matthias Hoene dev’essere un ammiratore di Edgard Wright dato che prende qualcosa da “l’alba dei morti dementi” e qualcosa da “Hot Fuzz” senza però ottenere il risultato sperato.

Non è divertente in senso stretto però tutto sommato è simpatico con giusto qualche buona trovata qua e là. Nel complesso non funziona come dovrebbe e strappa giusto una timida risatina a denti stretti.

Leggi tutto

8 Febbraio 2015 in London Zombies

La cosa che mi ha fatto davvero paura è stato l’umorismo inglese…almeno nella trama di Sky hanno specificato che era in chiave ironica!

22 Dicembre 2012 in London Zombies

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Non ho capito se uscirà questo film, ma tanto noi l’abbiamo già visto. Perché il Pornomane è un grosso estimatore di film zombieschi, e l’ho guardato anche se a me hanno rotto la fava. E male non ho fatto, a London ci sono un paio di fratelli incapaci e simpa che vogliono fare una rapina per salvare l’ospizio del nonno, reduce dalla world war II, che li ha cresciuti. Il che fa molto Blues Brothers. Mettono insieme una gang scalcagnata, con un tizio enorme e nero e matto con la testa di zinco, e vanno. Ma nel frattempo degli operai, scavando per una nuova linea metropolitana, avevano innescato l’epidemia zombiesca. Per cui questi escono dalla banca con due ostaggi, una anche gnocca, e si ritrovano in mezzo ai non-morti, che si erano pappati tutti i pulotti che li tenevano d’assedio. Niente, si armano e partono. Solite cose con qualcuno morso che non dice che è stato morso, per cui si sta per trasformare da un momento all’altro e metterà in pericolo tutti quanti. In più ci sono i vecchi dell’ospizio che imbracciano le armi, montano i mitra sulle carrozzelle e falcidiano gli zombie per cui il divertimento non era assicurato ma è poi stato garantito.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.