2004

Closer

/ 20046.6487 voti
Closer
Closer

Dan, Alice, Anna, Larry: quattro persone, quattro incontri casuali, quattro relazioni che si intrecciano in un gioco delle coppie che rompe ogni regola. Tratto dall'omonima opera teatrale di Patrick Marber. Vincitore del Golden Globe per il Miglior attore non protagonista (Clive Owen) e per la Miglior attrice non protagonista (Natalie Portman) nel 2005.
laschizzacervelli ha scritto questa trama

Titolo Originale: Closer
Attori principali: Julia RobertsJude LawNatalie PortmanClive OwenColin StintonNick Hobbs, Steve Benham, Elizabeth Bower, Ray Donn, Daniel Dresner, Rrenford Junior Fagan, Antony Gabriel, Michael Haley, Selena Mars, Steve Morphew, Peter Rnic, Robert Stone, Jacqui-Lee Pryce
Regia: Mike Nichols
Sceneggiatura/Autore: Patrick Marber
Fotografia: Stephen Goldblatt
Costumi: Ann Roth
Produttore: John Calley, Cary Brokaw, Mike Nichols, Celia D. Costas, Robert Fox, Scott Rudin
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 104 minuti

. / 2 Gennaio 2018 in Closer

Storia di 4 persone e delle loro relazioni intrecciate,Closer esplora le dinamiche di coppia centrando il proprio focus sul tema della fedeltà e della comunicazione utilizzando tante tantissime parole. Aldilà di qualche bel dialogo però non credo che la storia sia poi così pregnante e incisiva; l’impalcatura di dialoghi non riesce a reggere tutto il film. Bravo però l’intero cast e bello l’utilizzo, anche spesso in sottofondo, delle musiche. Non ho molto apprezzato certe zoomate, scelta stilistica stridente a mio parere.

Leggi tutto

Non mi è dispiaciuto / 12 Gennaio 2016 in Closer

anche se non si tratta di un capolavoro … Un film che racconta gli intrighi amorosi e sessuali fra due coppie nate per caso come per caso nasce il loro incontro. Non lo trovo particolarmente erotico come qualcuno ha scritto. …

Ed è proprio come avevi detto che sarebbe andata / 16 Agosto 2015 in Closer

Non esistono storie d’amore perfette. E’ questo che vuole insegnarci questo film. Un film che trova la sua forza tra i quattro protagonisti. C’è da dire che non si può definire un capolavoro in tutto e per tutto. Julia Robers non riesce a dare spessore al suo personaggio, e alcuni dialoghi sono a lungo andare pesanti. Rimane difficile non pensare al Laureato, di cui ricalca un po’ lo stile ( il regista è lo stesso per entrambi i film). Ma se nel film con Dustin Hoffman l’amarezza veniva spezzata dall’arrivo di Elaine Robinson, in Closer la trama è molto più rassegnata. Si vuole mostrare come l’amore a parole e ad idee non sia poi un amore duraturo e onesto.
Entrambe le coppie si innamorano in modo romantico, eppure vengono spezzate da una natura umana insoddisfatta. Una natura volubile.
E’ presente una leggerissima ironia che però non riesce a sdrammatizzare una (forse) eccessiva drammaticità. Una volta che nascono dubbi è impossibile reprimerli. La fiducia svanisce. E chi ha tradito una volta può farlo di nuovo.
Meravigliosa colonna sonora, e meravigliosa la scena in cui Natalie Portman viene fotografata. Quando fissa per pochi secondi la finestra e si gira con quella lacrima sul viso.

Leggi tutto

Closer / 5 Luglio 2015 in Closer

Closer è un’opera dura come un pungo nello stomaco, eccitante come un abbandono estivo, un brivido malinconico.
Jude Law(non ho mai condiviso le critiche sprezzanti nei confronti di quest’attore…non sarà mai un Robert De Niro, ma per me se la cava più che bene), espressivo, pieno della sua solitudine, una Natalie Portman(e qui ammetto di essere di parte… l’adoro) sepre più bella e sempre più brava, che interpreta alla perfezione la ragazza giovane ma già profondamente segnata dalla vita., un Clive Owen granitico e una Julia Roberts finalmente lontana dai suoi soliti ruoli standard da brava ragazza.
Musiche azzeccatissime, che creano una perfetta atmosfera.
Un film che fa riflettere sull’amore e sulla vita, entrambi agrodolci per la maggior parte di noi comuni mortali(per me sicuramente).

Leggi tutto

Visto, rivisto, rivalutato e amato. / 25 Gennaio 2015 in Closer

La prima volta che ho visto questo film, dopo poco l’uscita, ero troppo arrabbiata e “giovane” per poter capire quanto fosse vero, vero nella menzogna dei suoi personaggi e delle loro relazioni (non tutti, per fortuna). Bugie e verità per rivelare l’umanità e la disumanità, il coraggio e la vigliaccheria, la fedeltà e la slealtà che spesso rientrano nelle relazione interpersonali. Dialoghi eccellenti e ficcanti, cast splendente, con una nota di merito in più a Natalie Portman e Clive Owen (una nota del tutto personale, ovviamente).

Leggi tutto