Recensione su Cinquanta sfumature di grigio

/ 20153.5336 voti

lontano dal romanzo / 7 Marzo 2018 in Cinquanta sfumature di grigio

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

analizziamo per bene quest’opera urenda… Come rovinare una storia in centoventicinque minuti. Iniziamo dicendo che la trasposizione della storia non è male, manca qualche passaggio importante ma tutto sommato come rappresentazione del libro non è male. Cosa c’è che non va? I personaggi in primo luogo. Lui è un bel ragazzo ma apatico. Non ha espressività. Mr Grey ha uno sguardo di ghiaccio, spesso lei si confonde a guardarlo, non sa cosa pensa, e lui si perde nella sua oscurità.Non è facile trovare un attore che rappresenti tutto questo, però almeno un attore che faccia capire quando Christian si arrabbia.. se non lo specifica Anastasia non si capisce. La mimica facciale del biondo è inesistente. Ha la stessa espressione qualsiasi cosa faccia e intendo qualsiasi. In sostanza mi sembra un po’ uno sfigatino.. Ma passiamo a miss Steele.. Ci sta la sua goffezza ma l’abbigliamento è pessimo.. che scarpe aveva? A punta? E i peli che si vedono sulle cosce? E poi l’espressione delle sue emozioni è lunatica. Un secondo prima è in imbarazzo un secondo dopo ammicca per fare sesso.. Scusate ma il bipolare non è lui? E vogliamo parlare di quando lei gli dice “sono vergine” e lui con la stessa faccia “ok rimediamo”. O.o Ma se nel libro da fuori di matto? Impassibile –_– Parliamo del finale che è molto forte nel libro. Qui il significato è rimasto vuoto. Tra i due attori non c’è scintilla, si vede che sono finti e stanno recitando, per cui al momento cruciale non ha suscitato nulla. Nel libro ero coinvolta ed emotivamente confusa. Durante il film ho riso e commentato la ridicola pellicola per tutto il tempo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext