Chocolat

/ 20007.1889 voti
Chocolat

Il paesino di Lansquenet è costituito da una popolazione per la maggiorparte bigotta che vede con sospetto la nuova arrivata, Vianne Rocher e la figlia. Vianne aprirà un negozio di cioccolata e non avrà vita facile. Scoperto che la figlia è nata fuori da un matrimonio, la popolazione comincerà ancora di più a giudicare la cioccolataia, che dovrà cercare di farsi strada per convincere che il cioccolato non è peccato.
jerikam ha scritto questa trama

Titolo Originale: Chocolat
Attori principali: Juliette BinocheAlfred MolinaJohnny DeppJudi DenchLeslie CaronCarrie-Anne Moss, Aurelien Parent Koenig, Lena Olin, Peter Stormare, John Wood, Antonio Gil, Hélène Cardona, Hugh O'Conor, Victoire Thivisol, Gaelan Connell, Elisabeth Commelin, Ron Cook, Michèle Gleizer, Christianne Oliveira, Guillaume Tardieu, Harrison Pratt, Marion Hauducoeur
Regia: Lasse Hallström
Sceneggiatura/Autore: Joanne Harris, Robert Nelson Jacobs
Colonna sonora: Rachel Portman
Fotografia: Roger Pratt
Costumi: Renee Ehrlich Kalfus, Clare Spragge
Produttore: Alan C. Blomquist, Bob Weinstein, Harvey Weinstein, David Brown, Mark Cooper, Kit Golden, Leslie Holleran, Meryl Poster
Produzione: Gran Bretagna, Usa
Genere: Drammatico, Commedia, Romantico
Durata: 121 minuti

Le sfumature del cioccolato / 23 Gennaio 2015 in Chocolat

Ammetto di averlo visto con un certo ritardo, ma meglio tardi che mai. Pensavo che mi sarei trovata di fronte ad una commedia essenzialmente romantica ed, invece, è stata una piacevole scoperta constatare che è solo una piccola parte di tutto il film.
Il film è ambientato all’incirca negli anni ’50, di cui si respira l’aria con gli abiti, le pettinature e la musica, in un paesino sperduto della Francia dove le tradizioni sono il pane quotidiano da cui non si sfugge. Se oggi ancora troviamo persone all’antica figuriamoci all’epoca in un piccolo paesino di montagna. Per la straniera che porta novità e una ventata di aria fresca in un paese così chiuso non mancano certo i guai, ma diventa una vera sfida tra il conservatorismo del luogo e il dolce piacere della libertà dei nomadi. Al centro di tutto c’è il cioccolato che comincia ad assumere tanti significati: come potente afrodisiaco, come medicina che allevia il dolore, soprattutto quello che può derivare dall’amore, il cioccolato come mezzo per dirci che non c’è solo il lato amaro nella vita, ma anche quello dolce, doveri ma anche piaceri. Nel complesso il film si rivela a tratti ironico e divertente, quasi a sbeffeggiare chi non si gode la vita ma resta chiuso nelle regole; a tratti risulta emozionante perchè mette a nudo la fragilità umana e mostra che il diverso non è sempre un male, anzi può e deve arricchirci. Ho apprezzato molto questo film che non si riduce solo ad una relazione amorosa con probabile lieto fine, ma parla anche di amicizia, del senso di comunità, degli affetti famigliari, di mondi diversi e della possibilità di cambiare e crescere. Molto interessante anche la questione della Chiesa, del credo e non credo. Un film davvero “delizioso” con la presenza di Johnny Depp che per quanto lo preferisca matto si fa amare anche qui.

Leggi tutto

27 Aprile 2014 in Chocolat

Un altro film che ho visto fino allo sfinimento, ma che fa sempre piacere vedere

3 Marzo 2013 in Chocolat

L’ho trovato molto poetico, e fa piacere vedere Depp in un ruolo ‘sano di mente’ una volta tanto…

18 Dicembre 2011 in Chocolat

Inizialmente pensavo non mi sarebbe piaciuto, ma mi sono dovuta ricredere. Trovo sia un film profondo, che fa riflettere su come spesso gli uomini siano refrattari al cambiamento e prevenuti verso coloro che lo vogliono attuare, anche quando questo porterebbe a un equilibrio. Il tutto messo in scena tramite una trama a dir poco piacevole. Juliette Binoche è adorabile nel ruolo di Vianne.

Leggi tutto

Accoglienza / 8 Luglio 2011 in Chocolat

Un bel film che fa pensare all’accoglienza, a come si amano le persone senza doverle giudicare per forza a priori…