Chiamata senza risposta

/ 20084.566 voti
Chiamata senza risposta

Beth ascolta un messaggio vocale contenuto nella segreteria telefonica del suo portatile che le annuncia un'imminente e tragica morte.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: One Missed Call
Attori principali: Shannyn SossamonShannyn SossamonEdward BurnsEdward BurnsAna Claudia TalancónAna Claudia TalancónRay WiseRay WiseAzura SkyeAzura SkyeJohnny Lewis, Jason Beghe, Margaret Cho, Meagan Good, Rhoda Griffis, Dawn Dininger, Ariel Winter, Sarah Jean Kubik, Raegan Lamb, Karen Beyer, Alana Locke, Dave Spector, Mary Lynn Owen, Roy McCrerey, Kate Kneeland
Regia: maschioEric Valette
Sceneggiatura/Autore: Andrew Klavan
Colonna sonora: Johnny Klimek, Reinhold Heil
Fotografia: Shelly Johnson, Glen MacPherson
Costumi: Sandra Hernandez, Carol Sadler
Produttore: Scott Kroopf, Jennie Lew Tugend, Lauren Weissman, Broderick Johnson, Andrew A. Kosove, Timothy M. Bourne, Martin Schuermann, Josef Lautenschlager, Andreas Thiesmeyer, Shinya Egawa
Produzione: Germania, Giappone, Usa
Genere: Orientale, Thriller, Horror
Durata: 87 minuti

Pessima suoneria / 27 Gennaio 2017 in Chiamata senza risposta

Ennesimo remake americano di un j-horror e ennesimo prodotto addomesticato male per il pubblico occidentale.
Oltre al solito spirito affamato di vendetta e all’esorcismo che sembra dover essere presente per contratto, presenti anche nell’originale, gli americani hanno anche la necessità di piazzarci una protagonista con qualche problema irrisolto con il passato, dettaglio del tutto non necessario alla storia.
Il finale differisce da quello originale, che preferivo, e lascia campo libero a qualche sequel, che fortunatamente non sembrano aver visto la luce.

Leggi tutto

3 Giugno 2014 in Chiamata senza risposta

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ancora una volta un regista europeo che si cimenta nell’ennesimo remake di un thriller giapponese di successo(questa volta “il copiato” è “The call” di Takeshi Miike), con risultati ovviamente deludenti e prevedibili.
Eric Valette, altro regista fatto passare per fenomeno dopo un singolo film di successo(“Malefique” è il film in questione) in questa pellicola mostra tutti i suoi limiti, cominciando dalla sua totale incapacità di ricreare quell’atmosfera inquietante e misteriosa che permeava l’originale, proseguendo per le continue e fastidiose “incursioni” delle presenze ultraterrene che invece di angosciare lo spettatore riescono solo a infastidirlo, finendo con un cast da lui scelto a mio parere poco incisivo(Shannon Sossamon si dimostra ancora una volta attrice da pellicole di basso livello come “il destino di un cavaliere”, “la setta dei dannati” e “Catacombs”).
L’ennesimo inutile remake su un tena che ormai non ha più nulla da aggiungere.
Due parole sulla locandina: definirla orrenda è un eufemismo.
p.s. la scena dell’esorcismo con tanto di frase: “esci da questo cellulare!” è qualcosa di davvero indecente…

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.